Dieta: come la velocità con la quale si mangia influisca sulla linea

La velocità con cui si mangia influisce sulla dieta: ecco come perdere 6 kg in in un mese restando seduti a tavola per un certo lasso di tempo.

come perdere 6 kg
Come perdere peso velocemente (Pexels)

“Chi va piano, va sano e va lontano”, un proverbio che può essere associato a qualsiasi campo, anche alla dieta. Il 2 maggio scorso si è celebrata la Giornata mondiale della lentezza, focalizzata all’ascolto del proprio corpo. Con una semplice abitudine, infatti, è possibile perdere fino a 6 kg al mese restando seduti per un determinato lasso di tempo: 20 minuti.

Numerosi studi hanno rilevato che il cervello arriva a sentirsi sazio dopo circa 20 minuti dall’inizio del pasto. Ciò comporta che più velocemente si mangia e più calorie in eccesso si assumono. Di conseguenza si accumula peso senza accorgersi di farlo. La vita frenetica di questi tempi non aiuta in questo processo, in quanto le pause pranzo sono sempre più corte e inoltre si è distratti dai dispositivi elettronici quali, smartphone o televisione.

Ti potrebbe interessare anche >>> Caffeina presente nel tè: ecco da che cosa dipende

La velocità con la quale si mangia influisce sulla dieta e la perdita di peso

mangiare e perdere peso
Seduta a tavola (Unsplash)

Quello che gli esperti nutrizionisti hanno scoperto è che stare seduti a tavola 20 minuti, è il lasso di tempo ideale se si vuole perdere peso perché si arriva ad un senso di pienezza completo. Tuttavia spiegano che non è necessario solo questo se si vogliono perdere 6 kg in un mese. Questo suggerimento deve essere accompagnato da uno stile di vista sano, come una dieta completa e bilanciata, ovvero ricca di tutti i nutrienti necessari. In aggiunta, bisogna abbinare una sana attività fisica costante per raggiungere in modo sano e completo il proprio obiettivo. Quello che invece sconsigliano è seguire delle diete alla moda miracolose, perché invece che far perdere peso potrebbero avere un effetto contrario.

Ti potrebbe interessare anche >>> Diamo il via alla maratona di insalata di riso, ma occhio a questi errori!

Uno studio pubblicato sul Journal of Translational Medicine fatto dalla Società Italiana di Endocrinologia, ha riscontrato che mangiare nel lasso di tempo di 20 minuti ha benefici anche sul colesterolo alto. Le persone volontarie sono state circa 180 e i risultati sono stati illuminanti. Pranzare e cenare in meno di 20 minuti aumenta il rischio di colesterolo alto e obesità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *