Pettinare i capelli nel modo giusto: come evitare le doppie punte

Ci sono degli errori che si commettono nel pettinare i capelli, ecco allora come farlo nel modo giusto per evitare rottura e doppie punte.

pettinare capelli
Ragazza che si pettina i capelli (Pexels)

Avere cura dei propri capelli è molto importante sia per la loro salute che per il loro aspetto. La bellezza, soprattutto di una donna, passa inevitabilmente per i suoi capelli. Ecco perchè in vendita ci sono così tanti prodotti che sono pensati e realizzati per il loro trattamento.

Ci sono dei trattamenti che sono fondamentali, come proteggerli con prodotti appositi prima di applicare il calore del phon o della piastra. Ci sono maschere per idratarli e renderli più forti. Senza contare le creme liscianti oppure quelle che supportano i ricci. Sbagliare con tutto questo è facile, ma lo è anche con azioni molto banali. Ad esempio, avete mai pensato cosa accade nel pettinare i capelli?

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Troppo olio sui capelli: e ora? le possibili soluzioni percorribili

È l’azione più semplice che possa esserci ma anche in questo caso è facile commettere degli errori e provocare la rottura dei capelli o la formazione delle doppie punte. Vediamo allora qual è il modo giusto di farlo nei dettagli qui di seguito.

Pettinare i capelli: come farlo nel modo giusto

acconciature femminili
Pettinare capelli (Pexels)

Vediamo, quindi, gli errori più comuni che si compiono e che fanno decisamente male ai nostri capelli:

  • Pettinarli bagnati: i capelli non vanno pettinati appena dopo essere usciti dalla doccia, perchè in quel momento lo strato della cuticola si apre e questo significa spezzarli molto facilmente. Si pettinano, invece, prima di entrare nella doccia e dopo trattarli solamente con le mani;
  • La frequenza è importante: pettinarli troppo poco o troppo spesso li danneggia. I capelli ricci vanno pettinati molto poco, mentre in generale sarà sufficiente pettinarli la mattina ed eventualmente la sera;
  • Il verso: il verso da seguire è dal basso. Prima bisogna pettinare le punte e le lunghezze. Poi si sale verso la radice. Facendo il contrario si danneggiano e si spezzano;

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Consigli su come tagliare i capelli, il metodo per capire il look che ti dona

  • La scelta del pettine: questa è davvero fondamentale. Per i capelli ricci serve un pettine con denti larghi, mentre per quelli lisci e lunghi è opportuna una spazzola a paletta. Importante anche la scelta dei materiali, meglio legno o naturali, ma non la plastica;
  • Pulizia del pettine: è necessario togliere ogni giorni i capelli che sono rimasti incastrati nella spazzola o nel pettine e almeno una volta al mese lavare gli strumenti per igienizzarli al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *