Come ricordare i sogni: una questione di allenamento

Come ricordare i sogni: una questione di allenamento. La memoria dei sogni infatti può essere allenata proprio come la memoria normale

Sogni come ricordarli
Acchiappa-sogni (Pixabay)

Ricordare i sogni è una questione di allenamento. Man mano che vi applicherete, vi renderete conto che sarà sempre più facile. Ecco quindi come perseguire lo scopo.

Ti potrebbe interessare anche->Gambe gonfie: è importante controllare cuore e polmoni, i motivi

Come ricordare i sogni: una questione di allenamento

Memoria dei sogni
Mondo fantastico (Pixabay)

Ricordare i sogni è una questione di allenamento. Infatti molti affermano, al risveglio, di non aver sognato nulla, ricordando solo il buio quieto del sonno. La nostra percezione non è quella corretta: infatti si tratta semplicemente di una dimenticanza e non di una reale percezione. In media, vi basta pensare questo, si fanno tra i quattro e cinque sogni a notte. Possono esserci vari motivi per cui vogliamo ricordare i sogni: per prima cosa questi possono essere una scorciatoia per meglio conoscerci. I sogni infatti sono materiali che vengono direttamente fuori dall’inconscio, motivo per il quale potrebbero farci accedere a ricordi o a sensazioni di cui non siamo coscienti. Ovviamente lo fanno in linguaggio censurato, in modo che sia sopportabile per la parte conscia, e richiedono un’interpretazione ma sono comunque un ottimo spunto di partenza.

Ti potrebbe interessare anche->Il significato reale della gelosia: cosa vuol dire veramente essere gelosi?

Per ricordarli sarà necessario un esercizio progressivo. Vi verrà di volta in volta più semplice e più facile. Per prima cosa, quando vi svegliate, rimanete fermi, se possibile cercate di non aprire neppure gli occhi per i primi secondi. Appena li aprite, fissate un oggetto, e concentratevi intensamente. L’oggetto vi aiuterà a sviscerare e a mettere a fuoco via via tutte le interpretazioni, le immagini che vi sono rimaste.

A questo punto, quando sentite che la memoria è un po’ salda, alzatevi e scrivete immediatamente quello che avete ricordato. Non vi preoccupate che non abbia filo logico. Cercate di appuntare il luogo, le persone, le cose avvenute se le ricordate. Fondamentali, anche se più complesse da ricordare, sono le emozioni che avete provato durante il sonno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *