Debolezza a gambe, braccia e occhi cadenti: sintomi di una grave patologia

Quando si avverte debolezza a gambe e braccia e si hanno le palpebre cadenti si può essere in presenza di una patologia grave.

debolezza
Malessere (Pexels)

Sentirsi poco bene non deve mai essere sottovalutato. Il nostro organismo, quando c’è qualcosa che non va, reagisce cercando di mandare dei segnali. Questi segnali a volte sono molto chiari, a volte lo sono meno. Ecco perché tantissime persone li sottovalutano, non prestano la giusta attenzione e non vanno ad indagare le cause.

Questo, però, è un grandissimo errore. Ad esempio, quando e se si avverte un po’ di debolezza alle gambe e alle braccia spesso non si fa caso attribuendo il tutto alla semplice stanchezza della giornata. Invece, proprio la debolezza alle gambe, alle braccia potrebbe essere sintomo di una patologia molto seria. Mai abbassare la guardia, soprattutto perchè ci sono delle malattie ancora poco conosciute.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Malattia di Lyme: caratteristiche, sintomi e trattamenti

Se avvertite questi sintomi, uniti alle palpebre cadenti, potrebbe trattarsi di miastenia gravis. Ne avete mai sentito parlare? Si tratta di una patologia con una serie di sintomi molto particolari. Vediamo qualche dettaglio in più qui di seguito.

Debolezza a gambe e braccia: la patologia è la miastenia gravis

Malessere (Pexels)

La miastenia gravis è una patologia cronica caratterizzata da debolezza ai muscoli. È una condizione autoimmune in cui c’è un deficit nella comunicazione tra nervi e muscoli. Questo significa che, soprattutto alla sera, le gambe e le braccia risentono molto della fatica. Non solo, ma uno dei primi sintomi a comparire è l’abbassamento delle palpebre.

Questo implica anche dei disturbi alla vista (offuscamento, vista doppia), può coinvolgere anche il collo, le mani, rendere tutto molto debole. Con il tempo anche la masticazione e la deglutizione risulteranno difficili. Se questa condizione si diffonde nelle varie parti del corpo e arriva al torace ci sarà una difficoltà respiratoria importante. In alcuni casi si arriva alla respirazione artificiale.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Fibromialgia: tutto quello che c’è da sapere su questa patologia invalidante

Non ci sono cure per questa malattia, ma intervenire in tempo permetterà di avviare una serie di terapie e trattamenti efficaci. Ecco perché è sempre molto importante ascoltare il proprio corpo e andare comunque dal medico anche per qualcosa che in apparenza sembra banale. Non si può mai sapere la causa finché non si indaga e non si esaminano tutti i dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.