Fagioli in scatola: come sono preparati? Benefici e controindicazioni

Forse in tanti si chiedono come sono preparati i fagioli in scatola, vediamo di scoprirlo e di analizzarne anche le proprietà.

Fagioli in scatola (Pexels)

Molte persone pensano che i legumi in scatola non siano salutari come quelli freschi. Naturalmente, un prodotto fresco supererà sempre qualsiasi altra cosa perché ricco di sostanze nutritive naturali. Tuttavia, i legumi in scatola non sono da eliminare.

Infatti, secondo gli esperti meglio mangiare legumi in scatola che non mangiarne affatto. Se prendiamo, ad esempio, i fagioli, questi sono ricchi di sostanze che all’organismo servono e lo sono anche quelli in scatola. Certo, vengono trattati e, quindi, rappresentano anche dei rischi.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Fagioli in scatola, questo l’errore che viene commesso più di frequente

Vediamo qui di seguito di capire come vengono preparati i fagioli in scatola per prima cosa. Poi, analizzeremo i benefici e le controindicazioni. In questo modo sarete perfettamente consapevoli di quello che avete sulla vostra tavola.

Fagioli in scatola: come sono preparati, benefici e controindicazioni

Fagioli in barattolo cosa non fare
Fagioli in barattolo (Pixabay)

I fagioli in scatola sono parzialmente cotti e poi messi in scatola ad alta temperatura e pressione. Il trattamento consiste in: immergerli in acqua calda per reidratarli e uccidere tutti i batteri e i microrganismi presenti. Alla fine vengono aggiunti sale e additivi alimentari per la conservazione.

Questo processo riduce alcune componenti come le proteine o la quantità di polifenoli. Inoltre, è inevitabile che subiscano dei piccoli cambiamenti anche nel colore e nel peso. Tuttavia, le sostanze nutritive non vengono eliminate del tutto. Quindi, mangiarli porta comunque alcune sostanze all’organismo.

Tra i benefici troviamo:

  • Fibre: la quantità è sufficiente per favorire la perdita di peso dando un senso maggiore di sazietà, inoltre riescono ad abbassare il colesterolo nel sangue;
  • Proteine: le proteine vegetali che si trovano nei fagioli in scatola sono ugualmente preziose nel prevenire alcune malattie cardiache e metaboliche, il diabete e ne soddisfano il fabbisogno giornaliero;
  • Probiotici: migliorano la salute dell’intestino, hanno un effetto antinfiammatorio;

Naturalmente tra gli aspetti positivi è necessario inserire anche una questione del tutto pratica. Comprare legumi in scatola è economico, sono molto facili da preparare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Insalata tonno e fagioli: un toccasana per la salute

Le controindicazioni, invece, sono le seguenti:

  • Sale: una scatola di fagioli può contenere fino a 570 mg di sale, pari al 20% del fabbisogno giornaliero;
  • Possibile presenza di metalli pesanti: alcuni studi hanno individuato la presenza di cadmio in molti prodotti;
  • Possibile presenza di nitriti e nitrati: se assunti in piccole quantità possono dare dei benefici, tuttavia, un eccesso potrebbe creare dei problemi di salute.

Legumi in scatola: meglio vetro o lattina?

Sicuramente il prodotto migliore è il vetro e questo vale per tutti gli alimenti. In un barattolo di vetro si può vedere direttamente il prodotto all’interno ed è il materiale che rilascia nel cibo meno sostanze di tutti. Rimane sempre importante leggere l’etichetta e fare attenzione a tutti i dettagli come luogo di provenienza, data di scadenza, sostanze contenute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *