Profumo dei gelsomini, due metodi per ricavarlo ed ingentilire casa

Come fare per estrarre il profumo dei gelsomini per rendere più piacevole lo stare in casa. Ci sono due modi molto semplici.

Dei gelsomini raccolti in una cesta
Dei gelsomini raccolti in una cesta (Pixabay)

Il profumo dei gelsomini è un qualcosa di caratteristico, che può essere usato per ingentilire gli ambienti di casa e rendere più gradevole lo stare in un salotto. Ed anche il loro aspetto del tutto peculiare li rende dei fiori speciali. La forma solita è quella a stella, con colori bianchi o gialli.

Come possiamo fare per amplificare il più possibile il profumo dei gelsomini? Bisogna ovviamente curarli come si deve e garantire loro una crescita importante. Ci vuole del terriccio che sia sempre umido e che sia composto del 70% da terreno per coltivazione e per la rimanente percentuale da ghiaia.

Attenzione anche al tasso di acidità del terreno stesso che deve essere non tendente all’acido ne al basico, ma perfettamente neutro. In questo modo verranno fuori dei fiorellini bellissimi e vigorosi, con un profumo dei gelsomini garantito.

Potrebbe interessarti anche: Gelsomino rampicante: profumata soluzione per il giardino

Profumo dei gelsomini, i metodi per ricavare una bellissima essenza

Dei fiori di gelsomino in una tazza
Dei fiori di gelsomino in una tazza (Pixabay)

Per quanto riguarda la frequenza con la quale innaffiare le vostre piantine, in estate dovremo dare acqua tutti i giorni, o di mattina presto oppure di sera. Mai invece nelle ore più calde del giorno, perché altrimenti rischieremo di fare bruciare i gelsomini. Inoltre dobbiamo irrigare le radici e mai i petali o le foglie, per evitare che marciscano e che parassiti e malattie possano sorgere e rovinare tutto.

Potrebbe interessarti anche: Rincospermo, il falso gelsomino: come si cura e dove metterlo in casa

Per amplificare il profumo dei gelsomini possiamo applicare poi un metodo efficace che consiste nel mettere dei fiori in un pentolino ricolmo di acqua da fare bollire. Possiamo anche creare un diffusore fai da te filtrando quest’ultima e versando tutto in uno spruzzino.

Potrebbe interessarti anche: Calendula: un fiore primaverile da utilizzare anche in cucina

Inoltre possiamo anche fare seccare i gelsomini per poi riporli in delle bustine da lasciare negli armadi, oppure sul termosifone quando è inverno. Tutti metodi per diffondere il gradevole profumo di questi fiori e per coprire eventuali altri meno piacevoli da sentire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *