Cancro: le metastasi si diffondono di notte, il nuovo studio

Un nuovo studio ha scoperto che le metastasi del cancro si diffondono meglio di notte, ma ecco tutti i dettagli sull’argomento.

cancro
Laboratorio di ricerca (Pinterest, news.fidelityhouse.e)

Quando in un organismo alcune cellule iniziano a riprodursi in modo irregolare e incontrollato si parla di tumore. Queste cellule vanno a formare una massa, che in base alle caratteristiche, può essere benigna o maligna. Nel primo caso è circoscritta e rimuovibile, nel secondo caso non avrà una forma definita, un involucro e questo permetterà alle cellule di diffondersi in altre parti dell’organismo.

Queste parti che si diffondono si chiamano metastasi. Quando il tumore è maligno si parla di cancro e, ad oggi, non c’è ancora una cura. Ci sono alcuni trattamenti efficaci a partire dalla rimozione tramite intervento chirurgico e poi radio e chemioterapia. Tuttavia, è difficile arrivare in tempo nelle forme più aggressive. Gli studi, però, continuano e una scoperta molto importante è arrivata da una ricerca di Zurigo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Tumori: il 5% è conseguenza dell’ambiente in cui si vive

Vediamo che cosa hanno individuato gli studiosi di Zurigo e poi pubblicato sulla rivista scientifica Nature. Tutti i dettagli qui di seguito nell’articolo.

Cancro: le metastasi si diffondono di notte

cancro
Cancro (Pixabay)

Fino a questo momento si pensava che le cellule crescessero e si diffondessero continuamente durante il giorno. Invece, secondo recenti indagini e ricerche pare che non sia così e che il momento migliore per loro sia la notte. Gli studiosi di Zurigo ritengono, in particolare, che i tumori si risveglino di notte, mentre la persona dorme a causa del grande rilascio di melatonina nel corpo.

Lo studio si p concentrato in particolar modo sul cancro al seno. Prelevando dei campioni di sangue a diversi orari della giornata, i ricercatori hanno visto che il numero di cellule aumentava di 4 volte durante la notte rispetto ai valori presi al mattino. Si tratta di una scoperta e di un dettaglio fondamentale per studiare l’andamento della malattia e il suo trattamento.

Ad esempio, potrebbe significare che la chemioterapia può essere molto più efficace di notte. Così come potrebbe essere indicato fare le biopsie in quel periodo di tempo per osservare maggiori dettagli sulla malattia. Inoltre, grazie a queste informazioni si possono modificare i trattamenti e renderli molto più efficaci, anche se si tratta solamente di somministrazione di farmaci.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Tumore: scoperto il modo per non alimentare le cellule cancerose

Gli esperimenti condotti sui topi hanno confermato quando detto: di notte l’attività del tumore è più grande. Saranno necessari altri approfondimenti, altre analisi e altre ricerche, da estendere anche ad altri tipi di cancro, ma questo passo è veramente importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *