Diabete, come godersi le vacanze estive in totale sicurezza. Qualche consiglio

Per chi soffre di diabete, modificare abitudini quotidiane è una questione delicata, per questo motivo le vacanze estive rappresentano sempre un’incognita.

diabete sicurezza vacanza
Donna che prende il sole (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

I cambiamenti nella propria routine possono incidere parecchio sull’organismo. In situazioni normali, è lo stesso organismo che si abitua da solo, ma in caso di diabete, occorre prestare maggiore attenzione. Partire e andare in vacanza, per le persone che soffrono di diabete, può risultare un’incognita. Per questo motivo occorre viaggiare in totale sicurezza e scegliere il programma giusto.

Soltanto in Italia, il diabete di tipo 2 interessa il 6% della popolazione. Negli ultimi anni c’è stato addirittura un incremento, le cause sono molteplici, come stili di vita sregolati, troppa sedentarietà, regime alimentare sbagliato. Senza contare la crescita dell’età media dei cittadini. Un popolo sempre più vecchio, comporta un’incidenza maggiore di malattie.

Estate e diabete, come evitare brutte conseguenze e stare sicuri

consigli diabete ferie estive
Donna in vacanza (Pixabay)

Questa patologia è causata dall’impossibilità dell’organismo di produrre insulina, l’ormone che regola i livelli di zuccheri nel sangue. Uno dei fattori principali che scatenano il diabete d tipo 2, e quindi l’iperglicemia, è una condizione di obesità. Vita sedentaria, consumo cibo spazzatura o assenza di esercizio fisico, possono dare vita alla malattia.

I sintomi più frequenti sono continua sete, frequenza di minzione, generale senso di debolezza. Il diabete può portare anche disturbi alla vista, malattie cardiovascolari e neuropatie. Come gestirlo durante le vacanze estive? Il caldo ovviamente non aiuta. Le alte temperature, infatti, contribuiscono a disidratare il corpo.

Una disidratazione fa aumentare i livelli glicemici. Bisogna bere tanta acqua e tè, evitando assolutamente bevande zuccherate o che presentano edulcoranti. Per lo stesso motivo della disidratazione, occorre fare attenzione anche a praticare sport. L’esercizio fisico fa bene, ma in quesi casi, non bisogna farlo in orari troppo caldi, all’aperto sotto al sole, e non bisogna sforzare troppo il fisico.

I consigli per godersi le vacanze

diabete programma vacanze
Aria di libertà (Pixabay)

Meglio fare sport di prima mattina, oppure la sera, dopo il tramonto. Un diabetico deve fare attenzione anche a prendere il sole. Eventuali bruciature e lesioni da raggi solari possono infettarsi più facilmente. L’utilizzo di creme protettive di qualità è fondamentale, così come è fondamentale non camminare a piedi scalzi in spiaggia, con la sabbia rovente.

Anche in vacanza, è importante continuare a seguire il proprio regime alimentare, magari facendo qualche piccola rinuncia. È fondamentale però non modificare la propria dieta, né saltare i pasti. Spesso, però, capita che persone diabetiche, durante le vacanze, vedano i livelli di glicemia abbassarsi eccessivamente.

L’ipoglicemia è una causa comune durante le ferie, data la maggiore tendenza agli spostamenti, il maggiore movimento e le modifiche all’alimentazione. Perciò è utile portare sempre con sé fonti zuccherate, come caramelle, barrette, succhi di frutta o bustine di zucchero. Inoltre, bisogna ricordarsi di portare sempre il glucometro per misurare i livelli di glicemia.

Il viaggio può comportare un certo stress, lo stress fa schizzare la glicemia. Infine, prima di partire per l’estero, occorre sempre documentarsi bene sul Paese che si visita. Non sempre, nelle farmacie, si trovano farmaci venduti in Italia, perciò è importante organizzarsi per tempo e ricordarsi di portare e di mettere al sicuro tutto l’occorrente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.