Come pulire il filtro della lavastoviglie: tutti i passaggi

Vediamo come fare nei vari passaggi per pulire alla perfezione il filtro della lavastoviglie e non avere problemi con l’elettrodomestico.

Filtro lavastoviglie (Facebook)

La lavastoviglie a volte può essere il miglior alleato nella nostra casa. Infatti, lavare i piatti a mano può essere davvero lungo e stancante, soprattutto per le mani e la schiena. Invece, la lavastoviglie accoglie tutte le posate, tutti i bicchieri, i piatti e le pentole e con un ciclo di lavaggio economico e con la temperatura giusta riesce a pulire e igienizzare tutto alla perfezione.

Tuttavia, per far sì che questo elettrodomestico funzioni senza problemi è necessario pensare alla sua manutenzione. Sottovalutarla o saltarla per mancanza di tempo e voglia non va assolutamente bene e in poco tempo ve ne accorgerete. Infatti, inizieranno a salire i cattivi odori, vedrete pezzi di cibo ovunque e le stoviglie non si laveranno più così bene come all’inizio.

Un aspetto fondamentale è la pulizia del filtro. Ogni lavastoviglie ha un filtro che trattiene i residui di cibo che rimangono su pentole, posate e piatti. Ma questi vanno tolti e il filtro va regolarmente pulito. Vediamo come fare.

Pulire il filtro della lavastoviglie: come fare

lavastoviglie
Donna che carica una lavastoviglie (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI: 

La funzione del filtro nella lavastoviglie è quella di impedire al cibo di andare nello scarico. Tuttavia, il cibo che si ferma in quel punto non va lasciato per molto tempo. Il filtro deve sempre essere pulito. Questa operazione è anche molto facile da svolgere perché in quasi tutti gli elettrodomestici questa parte si può togliere.

Allora, togliete il filtro della vostra lavastoviglie e poi lavatelo per bene. Come si fa? Vi basterà prendere una spugna, una spazzola e il detersivo per piatti. Quando avete svitato il filtro, mettetevi sul lavandino e sciacquate con acqua tiepida e detersivo per piatti. In questo modo tutti il cibo accumulato verrà via in poco tempo. Se qualche pezzetto rimane incastrato, basterà usare la spazzola.

Fatto questo non vi resta che sciacquare molto bene solo con acqua per togliere ogni traccia di detersivo. Il lavoro è già finito perché a questo punto dovrete rimettrlo al proprio posto. Questa operazione andrebbe fatta ogni 10 giorni, ma dipende, naturalmente, dalla frequenza con cui usate la lavastoviglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.