Ansia pre-vacanze: a cosa è dovuta e come si gestisce?

Ansia pre-vacanze: a cosa è dovuta e come si gestisce? Ecco tutte le soluzioni per godersi le vacanze fin da subito

Vacanze preparativi agitazione
Come gestire ansia-pre vacanza

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Finalmente le vacanze, le vacanze che abbiamo tanto atteso sono finalmente arrivate! Aspettiamo questo momento da un anno e finalmente ci siamo. Già ci proiettiamo sulle spiagge assolate, in mezzo al mare, in barca, oppure in montagna, ad assaggiare piatti tipici del posto. Eppure, tutto quel che viene prima ci spaventa. Il periodo pre-vacanze è sicuramente uno dei più stressanti e prima dell’idillio dobbiamo affrontarlo.

Ma cosa ci aspetta? Molti giri, molte corse, e “no, cosa avrò mai dimenticato?“, e alla fine qualcosa si dimentica di sicuro. Molto spesso, il periodo pre-vacanza è anche motivo di litigio delle coppie o all’interno delle famiglie, dove i diasagi si allargano a macchia d’olio con il famoso “scarica-barile”, in quanto si scarica la colpa l’uno sull’altro, mentre le cose rimangono non fatte. Ma come si affronta una volta per tutte questo periodo? Per quanto vi sembri difficile, vi assicuriamo che è facilmente affrontabile.

Ansia pre-vacanze, come gestirla e a cosa è dovuta?

A cosa è dovuta l’ansia per le vacanze? A parte gli ovvi preparativi, per cui spesso ci si riduce all’ultimo minuto e già da soli bastano a creare stress e nervosismo, si aggiungo anche altre aspettative che ci caricano di tensione. Proprio perché attendiamo tutte l’anno per andare in ferie, vogliamo che questo momento sia…perfetto.

Peccato che la perfezione non sia di questo mondo e quindi questo può crearci ansie e frustrazioni.  Proprio perché vediamo che le cose ci sfuggono e che non creiamo quel momento di perfezione che vorremmo. Inoltre molto spesso ci riduciamo all’ultimo e tutti i compiti si riducono ad esser fatti in breve tempo: questo ci espone più facilmente ad errori e trascuratezze.

Questo crea momenti di tensioni e nervosismo che si alimentano l’uno con l’altro. Per cercare di lenire questi momenti, creiamo una lista di priorità e cominciamo a dedicare tempo ai preparativi in tempi utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *