Gambe gonfie, il rimedio da applicare prima di andare a letto

Gambe gonfie, il rimedio da applicare prima di andare a letto: ecco cosa devi fare per non soffrirne più. Semplicissimo!

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Quante volte le nostre giornate ci trascinano in lungo e in largo un po’ ovunque. Non troviamo tempo di fermarci durante tutto l’arco delle ventiquattro ore, se non a sera. Quando finalmente ci godiamo già il riposo serale della casa, quando già la chiave gira docile nella toppa, ci accorgiamo di una tremenda sensazione fisica, che in realtà è molto più comune di quanto non si pensi.

Parliamo del cosiddetto dolore alle gambe, o gonfiore. Dietro questa sensazione, ci sono una miriade di sensazioni diverse: dal dolore, al bruciore, al prurito, alla semplice debolezza. Ci possono essere molte cause che si nascondono dietro questa sensazione. Per prima cosa, per stare sereni, sarebbe opportuno escludere che si tratti di cause fisiologiche o malattie neurologiche gravi.

Per far ciò, è obbligatoria la consultazione del medico o di  uno specialista.

Gambe gonfie, ecco cosa devi fare prima di andare a letto

Le cause che scatenano questo disturbo possono essere varie. Potrebbe trattarsi di un accumulo di liquidi verso il basso, o del sistema linfatico. Motivo per cui trasscorrere lunghe ore da seduti non ci fa bene. Per evitare che questo accada, potrebbe essere anche utile fare dei piccoli movimenti appositi per aiutare i muscoli a “pompare” verso l’alto i liquidi: mettetevi con i piedi in terra e fate dei piccoli movimenti verso l’alto con le punte, sollevando i talloni.

Per diminuire invece l’effetto gambe gonfie, prima di andare a letto, potrebbe esser utile alternare dei getti di acqua calda con dei getti di acqua fredda: in questo modo i vasi sanguigni si stringeranno e dilateranno alternativamente, così da favorire la circolazione. Ovviamente rimane valido in ugual modo il consiglio di porre un cuscino sotto le ginocchia in modo da tenere le gambe più sollevate rispetto al corpo.

Valutate anche l’uso di prodotti naturali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.