Come pulire le valigie prima di riporle in armadio e debellare i cattivi odori

I suggerimenti da seguire su come pulire le valigie al ritorno dalle vacanze. Così potremo metterle via in vista dell’anno successivo, scongiurando cattivi odori ed altri imprevisti.

Delle valigie e delle borse poste in fila
Delle valigie e delle borse poste in fila (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Come pulire le valigie, magari subito dopo averle disfatte dal ritorno dalle vacanze? Il rientro a casa dal mare, dalla montagna o da qualsiasi altro luogo in cui abbiamo trascorso delle belle settimane e per rifare la qual cosa dovremo attendere l’anno prossimo, coincide anche con il lavare ed il risistemare tutto quello che ci siamo portati appresso.

E questa cosa vale anche per i bagagli. Non bisognerebbe mai sottovalutare l’importanza del come pulire le valigie, dal momento che una loro corretta tenuta potrà favorire enormemente quella che sarà la preparazione del prossimo viaggio. Immaginate che brutta sorpresa nel ritirare fuori una valigia non assolutamente in grado di essere utilizzata.

Per cui il come pulire le valigie è a dir poco indispensabile. Non dovremmo mai limitarci a metterle alla rinfusa in un armadio oppure sulla sommità dello stesso, solamente riparate da una busta malamente sigillata, o peggio, senza alcuna protezione. Questa cosa farà si che la nostra valigia si sporchi subito e che subisca l’incrostazione di un accumulo di mesi e mesi di polvere.

Come pulire le valigie, due metodi super efficaci con bicarbonato…e pane

Delle valigie vecchie in casa
Delle valigie vecchie in casa (Pixabay)

E se poi mettiamo al chiuso una valigia senza prima averla adeguatamente pulita, rischiamo di far sorgere dei cattivi odori in quel mobile. Possiamo invece pulire tutto quanto impiegando un paio di ingredienti che in casa nostra non mancano mai. Si tratta del bicarbonato di sodio e del pane.

Con il bicarbonato possiamo disinfettare sia l’interno che l’esterno di una valigia. Basta un po’ proprio di bicarbonato da cospargere all’interno, lasciando tutto quanto esposto per una notte interna. All’indomani ripuliamo con un panno lievemente inumidito, e magari anche intriso con un po’ di succo di limone.

Oppure possiamo sistemare del pane raffermo precedentemente inzuppato in una bacinella di aceto bianco. Lasciamolo scolare quanto basta, quindi mettiamo in un piattino ed anche in questo caso sistemiamo all’interno della valigia per tutta una notte.

Ogni cattivo odore sarà così svanito. E se sono presenti delle macchie, possiamo ricorrere sempre a dell’aceto bianco da applicare su di un panno in microfibra. Strofiniamo per bene e qualsiasi traccia od alone sparirà con grande facilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.