Piante aromatiche, le più semplici e divertenti da coltivare

Coltivare le piante aromatiche regala grandi soddisfazioni, diamo un sguardo a quelle più semplici e divertenti da tenere in casa.

coltivare piantine aromatiche
Piantina di timo (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Coltivare direttamente in casa piante aromatiche è una bella soddisfazione. Circondarsi dell’aroma profondo delle piantine, utilizzarne le foglie in cucina, per preparare deliziose ricette, non ha prezzo. Inoltre, le piante aromatiche, oltre a diffondere un profumo meraviglioso, rendono più verde l’ambiente, tra l’altro sono resistenti e facili da coltivare tutto l’anno.

Queste fioriscono in primavera, in estate, fino alla metà dell’autunno, quindi ci fanno compagnia per grande parte dell’anno. In casa, mantenerle vive è ancora più semplice, complici le temperature standard. Il luogo migliore dove coltivarle è sicuramente sul davanzale della finestra, in posizione soleggiata, oppure in terrazza. Il terreno deve essere ben drenato, per far defluire l’acqua.

Le piante aromatiche che possiamo coltivare facilmente

pianta aromatica facile coltivare
Basilico (Pexels)

Una tecnica per rafforzare la salute delle nostre belle piantine aromatiche prevede l’utilizzo di compost naturale, come ad esempio tè o i fondi di caffè, oppure fertilizzanti naturali come gli scarti della frutta. Ad esempio, se utilizziamo il tè, basta prenderne una manciata, lasciarla in acqua per qualche giorno e poi annaffiare.

Possiamo anche direttamente versare le foglie secche del tè nel terriccio. E ancora, possiamo aggiungere un cucchiaio di zucchero all’acqua per le irrigazioni. Questo ingrediente stimola i batteri del compost e comporta molti benefici per le piante. Ma quali sono le piante aromatiche più facili da coltivare?

La prima che vene in mente è il prezzemolo. Il prezzemolo è fonte di vitamina A e C e di minerali, come il ferro, di cui ne è ricco. Facile da coltivare e da raccogliere nel giro di un paio di mesi, il prezzemolo necessita di un ambiente umido. La cucina è la stanza perfetta, inoltre ha bisogno di frequenti irrigazioni, ma senza creare ristagni idrici.

Altra pianta che possiamo coltivare in cucina è il timo. Questa deve prendere tanto sole. Molto ricca di vitamine A e C. E ancora, l’erba cipollina, che fa parte della famiglia delle cipolle, sempre utile in tantissime ricette. Si coltiva facilmente in casa, partendo dai bulbi, e deve essere annaffiata solo un paio di volte al mese. Il basilico è una delle piante più usate in cucina, il suo profumo è inebriante. Richiede poche accortezze. Stessa cosa il rosmarino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.