Ciclamino: ecco dove tenerlo quando le temperature sono alte

Dalla primavera all’autunno dovete tenete il ciclamino per proteggerlo dalle alte temperature? Scegliere il luogo adatto è fondamentale per la sua salute.

Ciclamino alte temperature dove tenerlo
Ciclamino (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Il ciclamino è una pianta che ama il freddo, infatti è durante i mesi autunnali e invernali che mostra a tutti la sua incantevole bellezza con i suoi straordinari e sgargianti fiori. Il suo riposo vegetativo inizia con l’arrivo della primavera, una fase in cui non fiorisce più, in alcuni casi perde anche le sue foglie.

Se la vedete in queste condizioni non preoccupatevi, la vostra splendida pianta non è da buttare, si sta solo riposando mentre attende temperature più basse e adatte a lei. Naturalmente non dovrete trascurarla completamente durante questa sua fase, è molto importante sapere dove posizionarla affinché resti in perfetta salute in attesa della nuova fioritura prevista per l’autunno.

Durante la stagione estiva le temperature si alzano notevolmente, il caldo eccessivo potrebbe danneggiare il vostro ciclamino, anche in modo irreparabile. Quindi, quando le temperature sono alte un ottimo luogo in cui mettere la pianta è la veranda perché è nonostante sia un luogo soleggiato le temperature solitamente lì tendono ad essere un po’ più basse.

Ecco dove mettere il ciclamino quando le temperature sono alte e come curarlo al meglio

Proteggere ciclamino attesa fioritura
Ciclamino viola (Screenshot da Facebook)

Durante il riposo vegetativo il ciclamino necessita di stare in un luogo fresco, mai esposto alla luce diretta del sole. Potete anche posizionare la pianta in un angolino del balcone dove i raggi diretti del sole non arrivano, va bene un posto a mezz’ombra e dove ci sia luce solare indiretta.

Solitamente questa è una pianta che perlopiù sta all’esterno, ma se fa troppo caldo per proteggerla potete metterla anche in casa, dove le temperature sono sicuramente più basse. Anche se sta riposando ha comunque bisogno di luce, quindi non posizionatela mai in un luogo buio ma luminoso e fresco. In questo modo potrà riposare bene e le nuove fioriture in autunno saranno meravigliose.

In molti commettono l’errore di non annaffiare più le piante quando entrano nella fase di riposo vegetativo. In realtà il terreno deve continuare a restare umido, quindi di tanto in tanto annaffiate il vostro ciclamino senza però esagerare perché il bulbo potrebbe marcire.

C’è chi consiglia di estrarre il bulbo quando la pianta perde i fiori e le foglie per poterlo conservare e interrarlo nel terreno a fine settembre in attesa dell’autunno. Se decidete di fare in questo modo dovete fare molta attenzione perché il bulbo potrebbe marcire. Dopo averlo estratto pulitelo accuratamente e rimuovete le parti marce, avvolgetelo poi in un telo di nylon e conservatelo all’interno di una scatola di cartone fin quando non sarà il momento di interrarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.