Orchidea, senza radici cresce velocemente: ecco cosa fare

Le orchidee possono rinascere anche senza le radici, sapete cosa fare? Ve lo spieghiamo noi, il procedimento è molto semplice e rinforzerà la vostra bellissima pianta 

Orchidea rosa cresce veloce senza radici
Orchidea rosa (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI: 

Può succedere, per diversi motivi, che la vostra bellissima orchidea si sia indebolita. Il moltissimi casi questo può dipendere dalle sue radici. Sapete cosa fare per poterle rinforzare e donare un incredibile vigore alla pianta?

Potrà sembrarvi strano ma la pianta può rinascere rapidamente senza le radici, infatti è indispensabile recidere tutte quelle che sono visibilmente danneggiate. Per farlo utilizzate delle forbici pulite e disinfettate per non rischiare di arrecare danni all’orchidea.

Dopo aver effettuato la potatura mettete uno strato di brecciolino su un vaso che abbia un ottimo drenaggio, questo permetterà all’acqua di scorrere nel piattino che si trova sotto. Nei successivi paragrafi vi spieghiamo cosa fare dopo per ridare energia alla vostra splendida orchidea dopo che avrete tagliato le sue radici deboli e danneggiate.

Ecco come rinforzare e far rinascere un’orchidea senza radici

Orchidea più forte senza radici
Tagliare radici orchidea (Screenshot video Youtube)

L’ingrediente che vi permetterà di donare un’incredibile energia alla vostra meravigliosa orchidea è la sabbia, potete utilizzare anche quella che si usa per le costruzioni.

Dunque, dovrete versarne un po’ all’interno del vaso, dopodiché dovrete scavare una piccola buca con le dita sulla superficie all’interno della quale dovete inserire le radici dell’orchidea. Fatto ciò, annaffiate la pianta, questa assorbirà solo quella di cui ha bisogno, quella in eccesso infatti uscirà dai varchi del drenaggio.

Gioco certamente un ruolo fondamentale la posizione in cui metterete la pianta, l’ideale è un posto arieggiato e soleggiato. Dopo poco tempo noterete che le radici dell’orchidea inizieranno a crescere rapidamente. La pianta si riprenderà nel giro di circa due mesi, inizierà anche a fiorire.

Non appena si sarà ripresa dovrete procedere con il trapianto, mettendola nel posto che maggiormente preferite. Per farlo annaffiatela, anche nel sottovaso, dopodiché con molta delicatezza tirate fuori l’orchidea e pulite accuratamente le sue radici. In un nuovo vaso da drenaggio mettete delle pietre e inserite la pianta, con le pietre dovrete coprire le radici. A questo punto annaffiatela di nuovo e il vostro lavoro sarà terminato, la vostra bellissima pianta apparirà più forte e in perfetta salute e i suoi fiori saranno meravigliosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.