Linfoma non Hodgkin: cos’è e cosa sapere sul tumore linfatico

Il linfoma non Hodgkin è un tumore che colpisce il sistema linfatico e colpisce generalmente la popolazione adulta e anziana: ecco nello specifico cos’è.

tumore sistema linfatico
Anziani (Pexels)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Il cancro si sviluppa quando le cellule iniziano a crescere senza controllo. Le cellule di quasi tutte le parti del corpo possono diventare tumorali e diffondersi in altre aree. Il linfoma non Hodgkin, chiamato più comunemente linfoma, è un tumore che ha inizio nei globuli bianchi chiamati linfociti, i quali fanno parte del sistema immunitario dell’organismo.

Il linfoma colpisce il sistema linfatico dell’organismo. Il sistema linfatico fa parte del sistema immunitario, il quale aiuta a combattere le infezioni e svariate altre malattie. Inoltre, aiuta i fluidi a muoversi all’interno del corpo. I linfomi possono insorgere in qualsiasi punto del corpo in cui si trova il tessuto linfatico. Le principali sedi del tessuto linfatico sono: linfonodi, milza, midollo osseo, timo, adenoidi e tonsille.

I tipi di linfoma non Hodgkin, i sintomi e il trattamento

tumore linfatico
Tonsille (Unsplash)

Il trattamento del tumore al sistema linfatico dipende dal tipo di linfoma. Esso dipende dal tipo di linfocita colpito (cellule B o cellule T), dalla maturità delle cellule quando diventano cancerose e da altri fattori. Il sistema linfatico è costituito principalmente da linfociti, tipo di globuli bianchi che aiutano l’organismo a combattere le infezioni. Esistono 2 tipi principali di linfociti:

  • Linfociti B (cellule B): le cellule B normalmente aiutano a proteggere l’organismo dai germi, che siano batteri o virus, producendo gli anticorpi.
  • Linfociti T (cellule T): ne esistono di diversi tipi. Alcuni linfociti T eliminano i germi o le cellule anomali dell’organismo. Altre  invece contribuiscono a potenziare o rallentare l’attività di altre cellule del sistema immunitario.

Il linfoma può avere inizio in entrambi i tipi di linfociti, ma i linfomi alle cellule B sono i più comuni. I tipi di linfoma non Hodgkin possono essere raggruppati anche in base alla velocità di crescita e di diffusione. Alcuni linfomi indolenti non sono gravi e il trattamento può essere rimandato, ma devono essere tenuti sotto stretta osservazione. I linfomi aggressivi crescono e si diffondono rapidamente e di solito devono essere trattati subito. Indipendentemente dalla velocità di crescita, tutti i linfomi non-Hodgkin possono diffondersi verso altre parti del sistema linfatico se non vengono trattati. Di conseguenza, come capita con altri tipi di cancro, possono anche diffondersi ad altre parti del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.