Impianto fotovoltaico, quanto costa e quanto tempo serve per recuperare la spesa

Entro quanto possiamo rientrare dell’esborso necessario per installare un impianto fotovoltaico e quali sono i vantaggi che optare tale cambiamento comporta.

Una donna ed un bambino tra i pannelli solari
Una donna ed un bambino tra i pannelli solari (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Un impianto fotovoltaico consiste nella installazione di una serie di pannelli solari atti a convogliare i raggi del Sole, per l’appunto. Il nome è molto chiaro nel rendere noto di cosa stiamo parlando, con un impianto fotovoltaico che è utile a fare da fonte di energia complementare alla classica corrente elettrica.

In alcune situazioni è possibile anche deputare ai pannelli solari il compito di svolgere una determinata azione in ambito domestico, scaricandola dall’utilizzo di energia elettrica. È il caso dei pannelli impiantati sulle porte di box auto di pertinenza. Oppure si può affidare agli stessi l’accensione delle luci in casa.

Ed un impianto fotovoltaico lavora molto meglio se viene dotato poi di accumulatore energetico. Si tratta di un accessorio che è dotato della capacità di immagazzinare l’energia solare che viene prodotta in eccesso. E che sarà possibile utilizzare in casi di emergenza, come ad esempio in situazioni nelle quali potrebbe saltare fuori un blackout.

Impianto fotovoltaico, i prezzi per un impianto medio da 3 kW

Una casa dotata di pannelli solari
Una casa dotata di pannelli solari (Freepik)

La Commissione Europea ha stabilito che qualsiasi edificio, entro il 2029, dovrà impiegare un sistema fotovoltaico. Vale tanto per le costruzioni di vecchia fattura quanto per quelle di nuova realizzazione. In tal modo si punta a dare un impulso alle energie rinnovabili, nel tentativo di cercare di ridurre l’impatto ambientale.

Ma per quanto riguarda i costi, qual è la effettiva convenienza dell’installare un impianto costituito da pannelli solari? Fermo restando che c’è la presenza di diversi bonus statali che a titolo diverso offrono delle percentuali importanti in fatto di detrazione fiscale su quella che sarà la cifra spesa per acquisto e montaggio, in media la situazione è la seguente.

Prendendo come punto di riferimento un impianto da 3 kW, si ha un costo medio di 6mila euro. I prezzi possono essere anche un po’ più bassi o più alti. E questo valore indicativo è considerato con già lo sconto in fattura applicato. Inoltre bisogna riservare circa 6-7 metri quadri per i moduli, per un impianto che produce un valore minimo di 1kW elettrico.

Quando cominceremo a rientrare dei costi

In termini di tempo, i lavori per l’installazione dei pannelli solari vanno dai due ai cinque mesi, dipende dalla complessità che caratterizza l’impianto.

Si fa ricorso a questa soluzione per alleggerire la bolletta della luce. Questa cosa consente un risparmio compreso tra il 55 ed il 70% all’anno. Anche se si rientrerà dei costi di quanto speso in totale nel giro di 7 anni.

Da qui in avanti ogni spesa sarà coperta, con un impianto di pannelli solari che è dotato solitamente di una garanzia di venti anni. E con l’applicazione delle detrazioni fiscali per i primi dieci anni dopo la fine dei lavori di installazione, per tutti coloro che risultano compatibili con i vari bonus previsti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.