Bonus sociale 2022, come richiederlo ed a chi spetta

In che cosa consiste il Bonus sociale per le bollette di luce e gas e chi può avere il diritto ad ottenerlo. Inoltre, cosa è richiesto per avere questa fondamentale copertura economica.

Delle bollette e dei soldi
Delle bollette e dei soldi (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Bonus sociale, in che modo è possibile averlo? Questa è una misura che consente di tenere bassi i prezzi delle bollette di luce e gas e che interessa potenzialmente 29 milioni di utenze domestiche ed altre sei per quanto riguarda le attività di vario tipo.

L’importanza del bonus sociale è capitale, dal momento che, nel corso di tutto il 2022, tutti quanti noi abbiamo dovuto pagare di più per il consumo della corrente elettrica e del gas. La cosa vale sia per le famiglie che per le imprese.

Senza bonus sociale il costo per le bollette sarebbe stato ben più alto. Resta elevato anche adesso, in molte occasioni, ma se si effettua il paragone con il taglio effettuato allora emerge tutta l’utilità di questo provvedimento. Che riguarda una precisa categoria di cittadini.

Bonus sociale, come richiederlo ed altre utili informazioni

Un uomo consulta sconfortato le bollette
Un uomo consulta sconfortato le bollette (Freepik)

L’aiuto previsto da questo bonus riguarda l’abbassamento fino al 5% dell’Iva sulle bollette del gas, a prescindere se interessino delle utenze domestiche oppure no. Inoltre il versamento delle bollette viene dilazionato in dieci rate mensili e c’è l’azzeramento degli oneri di sistema, che pesano per un 25% in media su una bolletta.

Quest’ultimo aspetto è inserito nelle bollette fino a consumi per 16,5 kW per quanto concerne le bollette della luce e totale per quella del gas naturale. A chi spetta il bonus? A chiunque abbia un basso reddito, tale da non superare i 12mila euro di ricavi all’anno, certificabili tramite l’ultima attestazione Isee disponibile.

In precedenza il bonus era riservata solo a chi aveva poco più di 8mila euro all’anno di ricavi. Oppure a famiglie numerose, con almeno quattro figli a carico, in questo caso fino a massimo 20mila euro di Isee, ed a chi ha in casa un membro della famiglia che necessita del supporto vitale di macchine e strumenti elettrici sempre collegati.

L’erogazione di questa copertura avviene in maniera automatica, ma ovviamente bisogna avere prodotto tutta la documentazione necessaria per l’Isee. Ed in questo caso ci pensa un Patronato CAF ad offrire assistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.