Pianta di basilico limone: alcuni consigli per coltivarla al meglio

Conoscete la pianta di basilico limone? Questa variante del basilico è profumata e molto aromatica, vi sveliamo come coltivarla nel modo giusto.

Come coltivare Pianta di basilico limone
Pianta di basilico limone (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Chi non ha una pianta di basilico in balcone? Le sue profumatissime foglie vengono utilizzate moltissimo in cucina per donare un tocco di sapore e profumo in più a tantissimi piatti. Non tutti sanno che esistono altre interessanti varianti, come ad esempio la ocinum basilicum citrodorum, nota anche con il nome di basilico limone.

Il sapore delle foglie di questa pianta è molto simile a quello del limone, sapete come si coltiva? Farlo è più semplice di quanto possiate immaginare, per farla crescere in salute e farla durare a lungo però bisogna sapere come prendersene cura al meglio.

Nei successivi paragrafi vi sveliamo alcuni utili consigli per coltivare la pianta di basilico limone. Con poche e semplici accortezze il risultato è garantito.

Ecco come si coltiva la Pianta di basilico limone

Basilico limone come si coltiva
Basilico limone(Screenshot da Facebook)

La pianta di basilico limone ama la luce diretta del sole durante i mesi primaverili, in questo periodo infatti il sole non è ancora forte al punto da bruciare le foglie. Con l’arrivo dell’estate e l’aumento delle temperature dovrete fare più attenzione. Nelle ore più calde della giornata posizionate la pianta in un posto molto luminoso ma non al sole diretto per non correre il rischio di far danneggiare le foglie anche in modo irreparabile.

Questa varietà di basilico resiste bene al freddo, in pieno inverno però è meglio posizionare la pianta in un luogo più riparato per non farla soffrire, specie quando le temperature sono molto basse. Per quanto riguarda il terriccio sceglietene uno molto umido. Optate quindi per una miscela drenante e porosa in grado di trattenere la quantità di umidità di cui la pianta ha bisogno ed evitare i ristagni, questi causerebbero il marciume. La miscela deve essere soffice e leggera, se questa risulta troppo compatta sulle radici potrebbe danneggiare la vostra bellissima pianta.

Anche l’innaffiatura gioca un ruolo fondamentale, come è stato già detto questa pianta necessita di un terriccio umido, fate quindi attenzione a non farlo mai asciugare del tutto. Importante è anche la potatura, in estate effettuate la cimatura per non far produrre i fiori alla pianta. Il motivo? Perché sprecherebbe tutte le sue energie per la fioritura e non ne avrebbe più abbastanza per la produzione di nuove foglie.

Le foglie della pianta di basilico limone possono essere prelevate dal mese di maggio e per tutta la stagione estiva. Quando vi servono prendetele sempre dalla cima non solo perché sono quelle più aromatiche ma anche per stimolare la pianta a produrre più getti laterali, in questo modo la chioma sarà sempre più folta.

Può capitare che la pianta venga attaccata dai parassiti, i più comuni sono gli afidi, gli acari, la cocciniglia e altri ancora. Per proteggere la pianta potete utilizzare l’olio di neem, questo infatti ha ottime proprietà antifungine, antiparassitarie e antisettiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.