Cioccolato: l’alimento che frena la fame da inserire nella dieta

Secondo i nutrizionisti il cioccolato è l’alimento perfetto da inserire nella dieta perché aiuta a contenere la fame. I suoi benefici.

Cioccolato fondente benefici
Cioccolato fondente (Pexels)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Il cioccolato è un toccasana per il palato e per la salute e non si sbaglia quando si vuole mangiarlo. Sostituire la dose di zucchero con due quadratini di delizioso cioccolato fondente ogni giorno potrebbe avere benefici per il cuore, il metabolismo e il cervello. Gli studi hanno rivelato che l’elemento chiave del cacao sembra essere una classe di composti chimici chiamati flavonoidi.

Questi sono presenti in molti alimenti vegetali come fragole, tè, mirtilli, mele e cipolle. Ma i semi amari dell’albero del cacao sono una delle fonti più ricche di flavonoidi. Fortunatamente non è necessario mangiare questi semi amari per ottenerne i massimi benefici. Basta il cioccolato ad alto contenuto di cacao. Infatti, il cioccolato bianco non contiene particelle di cacao e quindi mangiarlo è inutile. Il cioccolato al latte, invece, ne ha, ma in scarse quantità. È il cioccolato fondente che ne è ricco e che quindi è preferibile assumere.

I benefici del cioccolato fondente e del cacao

cacao benefici
Pianta di cacao (Pexels)

Nel corso degli anni sono state condotte numerose ricerche sui benefici del cioccolato fondente per la salute perché è collegato al rischio di malattie croniche, tra cui malattie cardiache, ictus, cancro e diabete. Il consumo quotidiano di cioccolato fondente ad alto contenuto di flavonoidi può migliorare l’elasticità dei vasi sanguigni, la sensibilità all’insulina e i livelli di colesterolo nelle donne affette da diabete di tipo 2. Una recente ricerca, inoltre, ha poi rivelato che i benefici del cioccolato vanno oltre il cuore e la glicemia, ma si espandono fino al cervello.

Quando si assumono i flavonoidi, i batteri intestinali li convertono in composti antinfiammatori più piccoli che dovrebbero essere assorbiti nel flusso sanguigno. Questi composti, arrivano al cervello e hanno effetti neuroprotettivi e hanno un impatto sulla neuroplasticità. In questo senso, il cacao sembra essere un elemento portante per migliorare le funzioni cognitive. Gli studi hanno dimostrato che bastano due quadratini di cioccolato fondente per vederne gli effetti positivi.

È decisamente un alimento perfetto da inserire nella dieta perché può ridurre la fame e l’appetito e migliorare l’umore. Questo è possibile grazie all’alto contenuto di fibre. Inoltre aiuta a ridurre lo stress, fattore molto comune per l’aumento di peso perché fa aumentare i livelli di cortisolo, che di conseguenza aumenta l’appetito e  incoraggia a mangiare in base all’umore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd