Forno e puzza di bruciato: come pulirlo in modo efficace

Pulire il forno con macchie e puzza di bruciato sembra un’impresa impossibile, ma non è così! Basta seguire questo rimedio efficace.

Pulizia forno
Pulizia forno (Pixabay)

Le potenti sostanze chimiche contenute nei detergenti per forni fanno miracoli per rimuovere il grasso, i residui di cibo cotto e le fuoriuscite che si verificano nel forno. Ma lasciano anche un odore forte e sgradevole che può persistere a lungo dopo aver terminato la pulizia.

Questo odore può penetrare nel cibo quando si riscalda il forno e rovinarne il sapore delizioso. E nessuno lo vuole. È possibile eliminare facilmente il cattivo odore seguendo queste semplici tecniche!

Gli articoli più letti di oggi:

Come eliminare la puzza di bruciato dal forno

Gli agrumi hanno un odore naturalmente forte e fresco. La cottura delle bucce d’arancia è una tecnica semplice ma efficace per eliminare l’odore forte senza l’uso di sostanze chimiche nocive.

Forno aperto
Forno aperto (Pixabay)

Basta prendere un’arancia, sbucciare la crosta a mano o con un coltello e rimuovere la polpa. Mettete da parte il frutto per mangiarlo o per farne una spremuta.

Preriscaldare il forno a 150°C. Posizionare la crosta su carta da forno e cuocere per 30 minuti o un’ora. Trascorsa l’ora, spegnere il forno e aprire leggermente lo sportello per lasciare che il profumo si diffonda in tutta la cucina. Le arance continueranno a rilasciare un buon profumo anche dopo lo spegnimento del forno, quindi non abbiate fretta di buttare via la crosta.

1) Utilizzate un aroma alla vaniglia

Pulite il forno con la vaniglia per profumare la cucina di biscotti appena sfornati. Il forte odore di vaniglia può mascherare i cattivi odori del forno.

Riempite una ciotola con acqua calda e aggiungete un cucchiaino di estratto di vaniglia o 10 gocce di olio essenziale di vaniglia. Mescolate la miscela e immergetevi un panno in microfibra.

Usate il panno umido per pulire l’interno del forno, compresi i ripiani, le teglie, la porta, il fondo e il tetto. Immergete spesso il panno nella miscela per diffondere uniformemente l’odore di vaniglia nel forno. Potete pulire il forno più di una volta fino a quando non avrete più miscela.

L’altro metodo che si può utilizzare è quello di cuocere la vaniglia nel forno. Versate una piccola quantità di acqua (circa 200 ml) in una piccola teglia e aggiungete un cucchiaino di estratto di vaniglia.

Preriscaldare il forno a 120°C e cuocere per circa 30 minuti. È necessario monitorare costantemente il forno, poiché l’acqua evapora. Se necessario, aggiungere altra acqua.

2) Succo di limone

I limoni hanno qualità detergenti naturali grazie agli acidi che contengono. Il loro odore forte può mascherare il cattivo odore del detergente per il forno. Grazie alle loro qualità detergenti, si possono usare anche per rimuovere i residui di grasso e di cibo dal forno.

Tagliate a metà due o tre limoni e spremetene il succo in una piccola teglia. Aggiungete circa 100 ml di acqua e mettete anche le parti di limone nel composto.

Preriscaldare il forno a 120°C e cuocere per circa 30 minuti. Al termine, togliere la ciotola e lasciare lo sportello aperto per far raffreddare il forno. Mentre il forno è ancora caldo, utilizzate un panno in microfibra e pulite l’interno, compresi i ripiani, le pareti, il tetto e il fondo.

3) Bicarbonato di sodio

Come sapete, è possibile utilizzare il bicarbonato di sodio per pulire quasi tutto, e il forno non fa eccezione. Si può anche usare la polvere per assorbire i cattivi odori. Il metodo è piuttosto semplice.

Basta aprire una confezione di bicarbonato di sodio e posizionarla sulla rastrelliera del forno. Lasciate la confezione per tutta la notte o più a lungo, se necessario. Il bicarbonato assorbirà il cattivo odore. Questo metodo forse non è veloce come altri, ma è sicuramente molto efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.