Quali cibi fanno ingrassare? Ci sono alcuni insospettabili da evitare

Quel che mangiamo determina in maniera decisiva la nostra salute: dobbiamo sapere quali cibi fanno ingrassare ed alcuni di questi sono capaci di ingannarci.

Una donna beve un succo di frutta
Una donna beve un succo di frutta (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Quali cibi fanno ingrassare? La risposta a questa domanda è alquanto semplice da dare, anche per chi non è esperto. Possiamo operare una suddivisione in due macro categorie, nelle quali riporre rispettivamente gli alimenti sani e naturali e quello che è invece il cibo spazzatura.

E quali cibi fanno ingrassare di più, entrando nel dettaglio? Quello da fast food, quello confezionato ed industriale, gli alcolici, le bevande zuccherate e gassate, le fritture, i dolci e tanto altro. Poi si entra ulteriormente nel dettaglio, perché di alimenti per nulla salutari e che non apportano nessun apporto nutrizionale siamo letteralmente circondati.

Per quanto si tratti di roba anche molto saporita, c’è da dire che molte volte questo sapore viene conferito mediante l’utilizzo di additivi, conservanti, grassi aggiunti ed altre sostanze tipiche della produzione industriale. E che hanno come conseguenza il fatto di causare obesità, diabete ed altre diffusissime patologie legate all’alimentazione, in caso di assunzione continuata già nel breve periodo.

Quali cibi fanno ingrassare velocemente? La lista degli insospettabili da limitare

Frutta e verdura su una bilancia e con dei pesi
Frutta e verdura su una bilancia e con dei pesi (Freepik)

E poi ci sono anche dei cibi che pensiamo possano essere dei validi alleati allo scopo di farci perdere peso, quando in realtà non è così. In questo caso a quali alimenti dobbiamo stare attenti? Si tratta dei seguenti:

  • succhi di frutta;
  • cereali e barrette dietetiche;
  • soia;
  • frullati;
  • gomme da masticare e caramelle senza zucchero;
  • frutta candita e frutta disidratata;
  • cibi light e senza grassi;

Nonostante le loro dichiarate proprietà da “light” e “privi di zuccheri”, in molti casi si tratta comunque di prodotti di fattura industriale e che contengono quindi una percentuale bassissima di frutta, nel caso dei succhi, e dei quantitativi importanti dei soliti additivi, sali, coloranti e quant’altro.

La soia poi contiene spesso estrogeni ed OGM e poche volte è biologica. Possono esserci delle conseguenze anche a livello ormonale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.