Come conservare l’anguria tutto l’anno: il metodo della nonna

Un metodo casalingo inventato dalle nonne è stato inventato per conservare l’anguria e poterla gustare tutto l’anno. Ecco come fare.

mangiare anguria d'inverno
Anguria (Unsplash)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

L’anguria è uno dei frutti più amati dell’estate e inoltre è anche molto benefico. È dolce e succosa ed è ideale per restare idratati durante la calura estiva. Questo grande frutto rotondo è composto da una scorza verde all’esterno e da una polpa rossa brillante all’interno. È anche ricco di sostanze nutritive, tra cui antiossidanti e vitamine A e C.

Aiuta a rimanere idratati, è nutriente e perfetto da inserire nella dieta, aiuta a ridurre il rischio di cancro, incrementa la salute del cuore e riduce lo stress. Ma come si fa a godere dei benefici dell’anguria anche durante l’inverno? In realtà è molto semplice, grazie ad un procedimento di conservazione. Con il seguente metodo è possibile conservale l’anguria fino ad un anno e quando se ne ha voglia potrà essere sempre lì a portata di mano.

Il metodo per conservare l’anguria e gustarsela tutto l’anno

conservare l'anguria
Cubetti di anguria (Pixabay)

Il procedimento è molto semplice e sono necessari:

  • 4 kg di anguria
  • 2 cucchiai di zucchero per ogni barattolo
  • 1 cucchiaio di sale per ogni barattolo
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • pepe aromatico in granuli (pepe nero, pepe rosa, pepe bianco, pepe verde)
  • 1 cucchiaio di semi di aneto
  • 1 cucchiaio di acido citrico per ogni barattolo
  • acqua bollente q.b.

Innanzitutto bisogna pulire accuratamente l’anguria con il bicarbonato. Con l’aiuto di uno spazzolino, strofinare il bicarbonato sulla buccia e poi sciacquarla e asciugarla. Senza sbucciarla, procedere a tagliarla prima a fette e poi a spicchi che in seguito vanno riposti in barattoli di circa 3 litri puliti e asciutti.

Poi versare l’acqua bollente al loro interno, adagiare i coperchi e lasciare riposare il tutto per circa un quarto d’ora. Trascorsi i minuti indicati, scolare l’acqua e poi aggiungere lo zucchero, il sale, l’acido citrico, il pepe aromatico a scelta e i semi di aneto. Alla fine bisogna riempire ancora una volta i barattoli con acqua bollente, questa volta però vanno chiusi creando l’effetto sottovuoto. Vanno fatti raffreddare per un giorno e poi vanno conservati per massimo un anno in un luogo fresco e asciutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd