Carta Acquisti, il prezioso strumento per le spese indispensabili

Come fare per ottenere la Carta Acquisti, la cui utilità è indispensabile per molte persone in difficoltà economica. A cosa serve.

Un borsellino e diverse banconote da 50 euro
Un borsellino e diverse banconote da 50 euro (Freepik)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Carta Acquisti, che cos’è ed a chi è riservata. Si tratta di una misura molto importante e che va a sostegno di quelle categorie di cittadini che versano in difficoltà economiche. Purtroppo ci sono milioni di persone messe a dura prova dalla recessione in corso, che galoppa forte verso il 9% e che è accompagnata da aumenti dei prezzi spaventosi in ogni campo.

La Carta Acquisti è uno dei provvedimenti concepiti per tamponare questa emergenza e che va a fare da complementarità agli stipendi spesso bassi che vanno a caratterizzare non pochi stipendi. Come ben noto, le bollette, i carburanti, la spesa per i beni sia di prima necessità che non indispensabili e tanto altro sono aumentati, ed in non poche circostanze pure a sproposito.

Con la Carta Acquisti possiamo tamponare questo brutto scenario attuale, avendo a disposizione dei fondi da potere impiegare per procedere con il pagamento di alcune spese indispensabili. Questo strumento ad esempio può essere impiegato per pagare le bollette oppure per fare la spesa. Chi ne ha diritto?

Carta Acquisti, come fare per averla

Delle banconote in euro
Delle banconote in euro (Freepik)

La Carta Acquisti spetta a chi ha più di 65 anni di età e che sia di cittadinanza italiana, di uno Stato dell’Unione Europea o che abbia regolare permesso di soggiorno, con ovviamente in tutti i casi anche la residenza in Italia. Va bene anche essere titolari del riconoscimento dello status di rifugiati politici o di posizione sussidiaria.

Inoltre è obbligatorio avere un ricavo annuo, certificato dall’ultima attestazione ISEE disponibile, di 7.120,39 euro. Inoltre non si deve essere titolari di più di una utenza domestica e non domestica, di più di due utenze del gas e di più di due auto o moto.

Anche trattamenti assistenziali o pensionistici eventuali devono fare in modo da non superare la cifra indicata di 7.120,39 euro. Che sale comunque a 9.493,86 euro qualora chi sia compatibile con questo provvedimento abbia compiuto i 70 anni. E non si dovrà detenere una quota maggiore del 25% per più di un immobile destinato ad uso di abitazione.

Questa carta viene concessa da Poste Italiane e fornisce 80 euro ogni due mesi, per acquistare i beni indispensabili durante la spesa oppure per pagare le bollette del gas e della luce, oltre che per acquistare prodotti in farmacie e parafarmacie. Per avere questa copertura ci si dovrà rivolgere ad uno sportello di Poste Italiane, portando con sé la più recente documentazione ISEE ed un documento di riconoscimento in corso di validità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.