Alimenti che portano felicità: a tavola cavoletti, funghi, carne e pesce

Alimenti che portano felicità: a tavola cavoletti, funghi, carne e pesce. L’allegria parte veramente dalla tavola, ecco spiegato il perché

Felicità formula precisa
La ricetta della felicità (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Ecco tornati alla domanda di peso biblico: come fare ad essere felici? La verità è che, sollecitato da questa domanda, ognuno può rispondere al modo in cui desidera. La felicità non è in alcun modo universale, anzi tutt’altro. C’è chi può trovarsi ad essere felice nelle piccole cose, chi invece in quelle più rilevanti. E se vi dicessimo che esiste una ricetta della felicità che è uguale per tutti, perché chimicamente determinata?

La ricetta del buon umore: come portare l’allegria in tavola

Come fare ad essere felici
Party (Pixabay)

A Settembre essere allegri sembra sempre un po’ una sfida. Insomma, l’Estate che è sempre più lontana, le giornate che vanno facendosi via via sempre più fredde, le ore di luce che drasticamente diminuiscono sempre di più. Insomma, non è che poi il pensiero dell’anno intero di lavoro davanti a noi, possa rassicuraci in qualche modo. Insomma, ci sembra che la frittata sia fatta. Almeno per questo mese, l’umore sarà quel che sarà.

Non sembra bastare nulla, infatti, per tirarci su il morale. Ovviamente il consiglio è quanto più possibile di non adagiarsi a questa sensazione. Una cosa infatti è rinnegare la tristezza, un’altra cosa invece accettarla, farla nostra e poi semplicemente lasciarla scorrere: così com’è arrivata, saprà andare.

Noi, intanto, prendiamoci cura del nostro umore, facendo quello che ci piace. Ricordiamoci che in questo lo sport può aiutare, producendo endorfina: non solo un guadagno fisico per il nostro corpo ma anche umorale, in quanto in questa maniera i livelli di cortisolo ne saranno fortemente ridotti.

E Se attendete la ricetta della felcità, allora siamo felici di comunicarvi che esiste davvero. Sì, ma in senso strettamente letterale. Infatti,  la felicità dipende molto da quello che mangiamo. Se ti chiederai come sia possibile, ti basta pensare che l’ormone della felicità, la serotonina, è prodotta dall’ipotalamo. Il precursore della serotonina è il triptofano, che è contenuto in diversi alimenti come cavoli, pesce, carne.  Attenzione anche alla vitamina d, che è un importante stabilizzatore d’umore: non a caso quando ci esponiamo al sole, siamo sempre molto allegri. Presente, ad esempio, nei funghi in special modo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.