Aloe Vera: alcuni efficaci trucchi per coltivarla in casa

Coltivare l’Aloe Vera in casa è più semplice di quanto possiate immaginare se conoscete i giusti trucchi, vi sveliamo cosa bisogna fare.

Trucchi per coltivare l'aloe vera in casa
Aloe Vera (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

L’aloe vera ha delle incredibili proprietà benefiche, proprio per questo motivo in molti amano averla in casa. Coltivarla non è affatto complicato se sapere quali accortezze mettere in pratica, in molti pensano che tenerla in casa possa proteggerla da tutto, ma non è così.

Per farla durare a lungo e in ottima salute è necessario darle le attenzioni di cui ha bisogno. Il luogo adatto in cui tenerla quando la coltivate in casa è vicino ad una finestra in modo tale che possa ricevere la giusta quantità di luce. Però, è importante sapere che la luce non deve mai essere diretta perché i raggi solari potrebbero bruciare la sua tenera superficie, danneggiandola anche in modo irreparabili.

Posizionatela quindi ad est e se la luce è troppo forte potete filtrarla con delle tende. Nei successivi paragrafi vi sveliamo degli ottimi trucchi per coltivare l’Aloe vera in casa, il risultato vi stupirà.

Ecco alcuni efficaci trucchi per coltivare in casa l’Aloe Vera

Pianta di Aloe Vera come coltivarla in casa
Pianta di Aloe Vera (Screenshot da Facebook)

Dunque, la prima cosa che dovete necessariamente fare è quella di scegliere il luogo adatto in cui coltivare la vostra splendida aloe vera. Questa tipologia di pianta non ama né gli ambienti troppo bui, né quelli troppo umidi. Metterla ad esempio in bagno o in cucina infatti è un grosso errore perché potrebbe soffrire per via delle grosse quantità di vapore.

Se la posizionate vicino ad una finestra fate molta attenzione durante la stagione invernale a sbalzi eccessivi di temperatura. Un’altra cosa importante è quella di tenerla lontana da fonti di calore come condizionatori o termosifoni.

Per quanto riguarda l’irrigazione questa deve essere regolare, prima di dare altra acqua alla pianta però assicuratevi che il terreno si sia asciugato del tutto. Coltivandola in casa il terriccio impiegherà più tempo ad asciugarsi, quindi se la annaffiate troppo spesso rischiate ristagni e marciume. Fate quindi sempre attenzione all’umidità del terreno prima di annaffiare la pianta. In inverno entra una fase ‘dormiente’ e non necessita di essere annaffiata spesso, sarà infatti sufficiente farlo una volta al mese.

Non sempre è necessario potare l’aloe vera, bisogna farlo solo quanto le foglie sono malate o rovinate per evitare che la malattia si diffonda in tutta la pianta. Per potare le foglie iniziate sempre dalla base e mai dal centro al fine di stimolare una nuova crescita, utilizzando cesoie pulite e disinfettare.

Per quanto riguarda invece il rinvaso, per consentire alle radici della pianta di espandersi correttamente scegliete un vaso che sia più largo piuttosto che profondo. Il suo apparato radicale infatti non è molto profondo ma tende ad allargarsi e ad emergere in superficie. Per assicurarle il necessario spazio di cui ha bisogno rinvasate l’aloe vera una volta l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd