Come pulire le tapparelle, così la polvere non entra in casa

I suggerimenti da seguire su come pulire le tapparelle e garantire agli interni pulizia, riducendo al minimo l’invasione della polvere.

Una tapparella vista dall'esterno
Una tapparella vista dall’esterno (Foto Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Come pulire le tapparelle, ci sono dei consigli molto pratici per riuscirci in maniera veloce e senza alcuno sforzo. Questa operazione è importante da fare perché concorre ad eliminare la polvere in eccesso che entra dentro casa. Proprio su tapparelle e persiane le intercapedini che le contraddistinguono fanno si che si creino degli accumuli.

E da lì la suddetta polvere ed altri corpuscoli esterni possono poi penetrare all’interno delle nostre abitazioni, depositandosi su pavimenti, mobili ed oggetti. Per cui si capisce bene quanto una corretta pulizia sia indispensabile, Il come pulire le tapparelle in modo ottimale lo è altrettanto.

Non si dovrebbe compiere questa operazione con sufficienza. Il come pulire le tapparelle presuppone delle azioni semplici ma comunque efficaci, che andranno ripetute almeno una o due volte al mese per limitare gli effetti negativi della presenza della polvere in ambito domestico.

Come pulire le tapparelle, cosa ci serve

Una donna con tutti gli accessori che servono per le pulizie di casa
Una donna con tutti gli accessori che servono per le pulizie di casa (Foto Freepik)

A prescindere dal materiale che va a costituirle, ci servirà sia togliere la polvere con un panno predisposto, di quelli capaci di attirare la polvere per non farla volare intorno, sia poi provvedere con il detergere l’intera superficie della tapparella. Vanno bene i soliti sapone di Marsiglia, l’aceto bianco ed il bicarbonato di sodio, da potere impiegare sia singolarmente con un po’ di acqua che anche combinati insieme.

Vanno poi applicati con panni e spazzole. Le quantità per la pulizia delle tapparelle sono di un litro di acqua tiepida, con due cucchiai di sapone di Marsiglia oppure due bicchieri di aceto, oppure del bicarbonato in modo tale da creare un composto appena lievemente denso con il quale cospargere tutta la tapparella.

Puliamo con accuratezza non tralasciando le fessure tramite le quali aria e luce vengono filtrate. Uno spazzolino a setole morbide può essere l’ideale. Una volta pulito tutto adeguatamente, risciacquiamo con un panno bagnato ed infine asciughiamo con uno pulito e liscio, cosa che aiuta ad evitare la comparsa di graffi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.