Bicarbonato nei dolci, perché si usa? Quasi nessuno lo sa

Bicarbonato nei dolci e non solo, lo hai mai usato? È un valore aggiunto naturale e ti spieghiamo perché. Non ne farai più a meno

Bicarbonato cucina dolci salati
Bicarbonato in cucina (Pinterest)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il bicarbonato di sodio è uno di quegli ingredienti che in casa non manca mai, soprattutto per chi di faccende domestiche se ne intende. È ottimo per tantissime situazioni, soprattutto legato alle pulizie. Ha, infatti, delle proprietà sbiancanti e disinfettanti infallibili. Ecco perché viene usato per fare il bucato, pulire cucina come anche lavastoviglie e lavatrice.

Ma sapete che il bicarbonato si usa anche nei dolci? Chi ama preparare in casa e divertirsi ai fornelli almeno una volta avrà sperimentato una ricetta che richiede l’uso del bicarbonato, ma forse non si è mai chiesto a cosa serva. Anche in questo caso ha una funzione strategica, sia per le preparazioni dolci ma anche per quelle salate.

Bicarbonato nei dolci, perché usarlo

Bicarbonato dolci motivo
Bicarbonato di sodio (Pinterest)

Bicarbonato di sodio ai fornelli, per alcuni quasi un’eresia, per altri qualcosa di sperimentato ma solo seguendo alla lettera la ricetta. Ma perché si usa e non se ne può fare a meno?

Solitamente la polvere bianca e miracolosa viene usata nelle preparazioni gastronomiche in abbinamento con l’acqua. Questo perché il bicarbonato a contatto con il calore e le sostanze acide attiva una reazione chimica che libera l’anidride carbonica che favorisce la lievitazione.

Un vero e proprio processo chimico che non fa altro che dare la spinta naturale all’impasto per aumentare il proprio volume e nello stesso tempo di “perfezionare” la morbidezza. Insomma con il bicarbonato le preparazioni risultano più soffici, gonfie e porose.

Di solito viene aggiunto nell’impasto per realizzare i biscotti, i muffin, le torte ed i plumcake come anche nella pizza e nella focaccia.  Dosando bene le quantità il bicarbonato può essere usato per sostituire il lievito realizzando tutto al naturale.

Per sostituire una bustina di 16 grammi di lievito istantaneo bastano 6 grammi di bicarbonato da setacciare e amalgamare alla farina, aggiungendo, se si preferisce, qualche goccia di succo di limone. Occhio però a non esagerare in quanto da un lato la quantità eccessiva altera il sapore dell’impasto rendendolo più aspro e dall’altro velocizzando la lievitazione può far collassare il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.