Come comportarsi in caso di alluvione: non farti prendere dal panico

Come comportarsi in caso di alluvione: non farti prendere dal panico e segui questi consigli per gli eventi climatici più estremi

Alluvione (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Sono sempre più frequenti gli eventi climatici che diventano via via più estremi e non sappiamo mai come ci si debba comportare, per evitare di essere presi dal panico. Il nubifragio che ha distrutto le marche ha riportato la luce sulla questione, suscitando non poche polemiche. Verrebbe da chiedersi, che polemiche ci sono da fare, se l’evento è naturale. Le polemiche sono possibili dal momento in cui, nel caso specifico, c’è il sospetto che l‘allerta non sia stata divulgata in tempo.

Come comportarsi in caso di alluvione: non farti prendere dal panico!

Alluvione suggerimenti pratici
Alluvione (Pixabay)

Di contro, invece, in linea più generale, non manchiamo mai di chiederci su quanto di questi fenomeni naturali siano l’effetto- un effetto che in realtà era da sempre stato calcolabile- dei cambiamenti che l’uomo ha indotto nel mondo non solo con la sua presenza ma con la sua invadenza. Lo sfruttamento del territorio, l’inquinamento e il surriscaldamento hanno portato a delle conseguenze sempre meno arginabili. Ed ora, come dovevamo aspettarci, ne stiamo prendendo “i frutti”.

Come ci dobbiamo comportare dunque se siamo in presenza di un alluvione? Le regole sono semplici e pratiche.

Se siamo nelle vicinanze di un corso d’acqua, allontaniamoci il prima possibile, per evitare delle possibili esondazioni. In ogni caso, cerchiamo di posizionarci verso l’alto, magari su di un altura. Se siamo in un ambiente urbano , evitiamo i luoghi bassi, i sottopassaggi. Il pericolo in città non è dato tanto dalle esondazioni ma dalle fognature. Prendiamoci una sosta e cerchiamo di stare al chiuso, specie se guidiamo. Lo stesso vale in caso di grandine.

Per evitare i fulimini, ricordiamoci che più siamo alti più abbiamo alte probabilità di esser presi. Se siamo in mare o in acqua, usciamo. Controlliamo di non avere addosso cose di metallo, acciaio, ferro. Evitiamo di cercare riparo sotto oggetti che abbiano un vertice, come ombrelloni e alberi.

Se vediamo che l’acqua diventa troppa, abbandoniamo il posto, pensando a mettere in salvo noi stessi e le persone care, senza attardarsi nel recupero di oggetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.