Soffiatori per foglie: i motivi per cui sono sconsigliati in autunno

L’autunno è la stagione in cui le foglie si colorano con tonalità uniche prima di cadere, e quando invadono il giardino molto spesso si ricorre ai soffiatori per foglie, che però a quanto pare sono fortemente sconsigliati in questa stagione. Vediamo insieme perché.

soffiatore foglie
Uomo che utilizza il soffiatore per foglie (Pinterest – lavorincasa.it)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Le foglie che cadono ci indicano il tempo che passa e che si avvicina sempre più la stagione fredda: delle cioccolate e dei piumoni; delle serate in casa davanti al fuoco e delle castagnate in compagnia. Quando ciò accade un vasto manto di foglie colorate finisce per ricoprire le strade, i parchi, ma anche i nostri giardini.

E se per alcuni tutto ciò potrebbe d’ispirazione per la stesura di una poesia, per altri è invece solo l’ennesimo e irritante compito di fronte al quale farsi carico. E se anche tu stai pensando di munirti di uno tra i soffiatori per foglie, sei ancora in tempo per cambiare idea. Ecco i motivi per cui sono sconsigliati in autunno.

Perché i soffiatori per foglie sono sconsigliati in autunno?

foglie
Manto di foglie (Pixabay)

Il primi strumenti a cui si ricorre per eliminare le foglie dalle strade, dai parchi e dai giardini sono i soffiatori per foglie, dato che sono in grado di spazzarle via  in poco tempo garantendo la massima resa con il minimo sforzo, che è ciò che tutti desiderano. Peccato però che quando si utilizzano questi attrezzi sono poche le volte in cui si considerano proprio tutte le conseguenze.

Ad esempio, avete mai pensato che il loro utilizzo potrebbe inquinare o essere una minaccia per gli animali? Eppure è così. I soffiatori per foglie sono una fonte di inquinamento per molteplici punti di vista: atmosferico e acustico. Dunque, non solo fanno male all’ambiente, ma se utilizzati troppo a lungo possono anche provocare ingenti danni all’udito.

Molti animali selvatici, come i ricci ad esempio, vedono nelle foglie un riparo, sotto alle quali costruire il loro rifugio. Spazzare via le foglie vorrebbe dunque dire distruggere in pochi secondi il loro habitat, oltre a essere una grave minaccia per gli animali stessi. Oltre che per questi esseri viventi, i soffiatori sono una minaccia anche per il suolo, che dopo il passaggio di questi macchinari viene privato di preziosi elementi nutritivi che garantiscono la fertilità del terreno e che lo proteggono dal freddo.

Anche i semi non sopravvivono al passaggio dei soffiatori, che disperdendoli impediscono la nascita di nuove piante, oltre a sradicare quelle appena nate. Infine, i soffiatori per foglie sono dannosi anche per l’uomo, perché portano la polvere a sollevarsi e con lei anche le sostanze inquinanti, che noi finiamo rapidamente per assimilare. Per tutte queste ragioni, meglio lasciar perdere i soffiatori e ricorrere ad altri sistemi per liberare il giardino dalle foglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.