Come rimuovere il calcare dai rubinetti: alcuni consigli

Se i rubinetti hanno un aspetto torbido, probabilmente è perché sono stati macchiati dall’acqua del rubinetto. Vediamo alcuni consigli per rimuovere il calcare.

Calcare (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

Se siete stanchi di dover pulire continuamente i rubinetti e gli elettrodomestici dai fastidiosi accumuli di minerali, potreste prendere in considerazione l’aggiunta di un sistema di filtraggio dell’acqua di casa vostra.

Il filtraggio dell’acqua in tutta la casa è un modo semplice per ottenere un’acqua di qualità migliore che non rovini gli impianti, non incida la vetreria e non secchi la pelle e i capelli sotto la doccia.

Come pulire doccia e rubinetti dal calcare

Se state cercando un modo naturale per rimuovere il calcare, il limone è il vostro nuovo migliore amico. Grazie alla sua elevata acidità, ha il vantaggio di rendere il bagno più fresco.

Rubinetto (Pexels)

Ecco come rimuovere il calcare dai rubinetti usando i limoni:

  • Tagliate un limone a metà e spremetene il succo in una ciotola.
  • Immergete un tovagliolo di carta nel succo – vi consigliamo di usarne uno che sia forte quando è bagnato e stendetelo sul rubinetto.
  • Lasciate agire per almeno un’ora e mezza. Alzate i piedi. Passate un po’ di tempo con i bambini.
  • Togliete il tovagliolo di carta imbevuto e pulite i resti del calcare con un foglio appena inumidito. Molti tovaglioli di carta resisteranno anche dopo essere stati inzuppati, strofinati e strofinati.

È importante che il tovagliolo di carta rimanga bagnato con il succo di limone e copra l’intera superficie dell’area interessata dal calcare. Se scivola via, potrebbe essere necessario usare un elastico per assicurarsi che rimanga attaccato al rubinetto.

Per le macchie più resistenti, un altro modo naturale per rimuovere il calcare è strofinare delicatamente un cucchiaino di bicarbonato nel rubinetto dopo che il limone ha sciolto i depositi: agisce come un leggero abrasivo.

Come eliminare il calcare con l’aceto

Per le macchie di calcare più ostinate si può usare l’aceto, che ha un contenuto di acidi più elevato rispetto al succo di limone. Il procedimento è molto simile a quello del succo di limone:

  • Immergete un pezzo di carta assorbente in una ciotola di aceto.
  • Come prima, avvolgete l’asciugamano intorno al rubinetto, usando un elastico se necessario.
  • Lasciare agire per un’ora e mezza, quindi risciacquare accuratamente il rubinetto. A differenza del succo di limone, l’aceto non è un odore che vorreste rimanesse nel vostro bagno. Non è il peggiore, ma è piuttosto in fondo alla lista.
  • Strofinate delicatamente il rubinetto con il bicarbonato (facoltativo).
    Eliminate il bicarbonato e il calcare rimasto con un tovagliolo di carta inumidito.
  • Se cercate un modo naturale per rimuovere il calcare, non potete sbagliare con l’aceto o il limone. Ma il modo migliore per rimuovere il calcare è avere pazienza: lasciare il tempo necessario al detergente naturale per sciogliere i depositi duri garantirà i migliori risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.