Hai esagerato con il piccante? Non gettare via tutto e rimedia con questa semplice mossa

Il piccante è un sapore molto forte e pungente e se si è esagerato con questo alimento, niente paura perché si può sempre rimediare!

Spezie piccanti
Spezie piccanti (Unsplash)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Capita a tutti di fare degli errori, e un fatto che mette spesso in difficoltà è proprio il piccante. Sicuramente è capitato che quando si è preparato il pollo al curry, al momento dell’assaggio questo risultasse troppo piccante. Cosa fare in questo caso?  Ebbene sì, è possibile recuperare un piatto troppo piccante.

Un piatto diventa troppo piccante a causa della capsaicina, una molecola contenuta nel peperoncino che dona il piccante. Bilanciare il piatto, infatti, è tutta una questione di chimica e per contrastare gli effetti del piccante ci sono alcuni trucchetti che sono fondamentali da sapere. La regola base è che la capsaicina non è solubile in acqua ma si scioglie in burri e oli. Quindi non si deve mai diluire la salsa al curry in acqua, per esempio, ma nel latte di cocco. Di seguito alcuni rimedi salva-piatto.

Cosa fare se si è esagerato con il piccanti: i rimedi

smorzare sapore piccante
Aceto (Pexesl)

Alimenti acidi e aspri

Aggiungere il succo di un agrume come arancia, limone o lime, può aiutare ad alleviare il sapore se si è esagerato con il piccante. Tuttavia questo deve sposarsi bene con il piatto quindi valutare bene prima di aggiungerli. Un aiuto prezioso lo possono dare anche il pomodoro, che sia fresco o sotto forma di passata, e l’aceto.

Verdure e cereali

Le verdure sono un elemento essenziale per bilanciare un piatto, in questo caso sono anche utili a smorzare la piccantezza eccessiva. Soprattutto le patate e le carote, aiutano ad assorbire gran parte del piccante, tuttavia anche piselli, cavolfiore e zucca sono utili allo scopo. Se non si vuole intaccare le dosi della preparazione, si può pensare di accompagnare il piatto con un cereale. I cereali, pane incluso, hanno al loro interno zuccheri e amidi che diminuiscono il sapore del piccante in bocca.

Frutta a guscio

Se si è esagerato con il piccante la frutta a guscio è un potente alleato. Questo perché contengono gli oli adatti a smorzarne il sapore. Si può pensare di aggiungere al piatto delle noci, mandorle a sceglie o burro di mandorla. La cucina thai usa spesso insieme arachidi e peperoncino in fiocchi, oppure i semi di zucca.

Zuccheri

Miele e zucchero si sposano perfettamente con il peperoncino, legandosi alla molecola capsaicina e rendendola innocua. Per questo motivo, se si vuole correggere un piatto risultato troppo piccante, si può aggiungere un cucchiaino di zucchero o un filo di miele al preparato. Iniziare con piccole quantità e poi aggiungerne mano a mano al bisogno.

Latte e derivati

I grassi contenuti nel latte e derivati rendono solubile la capsaicina e ne neutralizzano la piccantezza. Quando si pensa di preparare un piatto piccante, come abbinamento è ottimo una salsa allo yogurt oppure creme a base di cheddar. Se invece il piatto è uscito troppo piccante basterà aggiungere un po’ di panna o di latte e magicamente il piatto avrà riacquistato equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.