Ortensie: per averle belle e rigogliose è questo il passaggio fondamentale

Mettendo in pratica le giuste accortezze le vostre ortensie saranno meravigliose e rigogliose, vi sveliamo un passaggio molto importante.

Ortensia come potarla
Ortensia rosa (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Con i loro splendidi e colorati fiori le ortensie abbelliranno in modo incredibile i vostri giardini e balconi, per una fioritura splendida però è indispensabile sapere come prendersene cura al meglio.

In molti ad esempio non sanno che queste piante possono fiorire e vivere a lungo senza che sia necessario potarle, se però avete necessità di farlo dove sapere quando è il momento giusto. La potatura effettuata nel periodo sbagliato potrebbe infatti arrecare alla pianta molti danni, anche irreparabili. Nei paragrafi successivi vi sveliamo quindi un passaggio fondamentale per avere delle ortensie belle e rigogliose.

Ecco come ottenere splendide e rigogliose ortensie con un semplice ma fondamentale passaggio

Ortensia come e quando potarla
Potare ortensia (Screenshot da Facebook)

Se l’arbusto della vostra incantevole ortensia è diventato troppo lungo o non amate molto le fioriture sbiadite potete procedere con la potatura. È però fondamentale che questo passaggio venga effettuato nel modo e nel momento giusto perché se lo fate in modo errato la pianta non fiorirà.

Tagliando i fiori esauriti sotto il capolino e rimuovendo gli steli irregolari la pianta avrà un aspetto molto più ordinato. Rimuovendo gli steli più vecchi anche il vigore della pianta migliorerà, perché quando invecchia tende a produrre fiori più piccoli. Un arbusto vigoroso, invece, vi regalerà meravigliosi e abbondanti fiori grandi.

Però, è importante sapere che gli arbusti non devono essere potati tutti contemporaneamente, lasciate per ultimi quelli che fioriscono sulla vecchia crescita. Per primi dovrebbero essere potati quelli che fioriscono su una nuova crescita, un passaggio da effettuare prima che si sveglino dal riposo vegetativo in primavera o in autunno mentre dormono.

Osservate la pianta quando fiorisce per capire se lo fa su legno vecchio. Questi tipi di arbusti solitamente fioriscono all’inizio dell’estate per poi esaurirsi intorno alla metà di settembre e formano i nuovi boccioli dei fiori a fine estate o a inizio autunno. Il momento giusto per potare l’ortensia è quello in cui i fiori iniziano a sbiadire, in questo modo non correrete il rischio di rimuovere anche i germogli.

Potando la pianta dopo la fioritura darete modo all’arbusto di riprendersi del tutto. In questo modo potrà indurirsi e impostare una nuova crescita prima dell’inverno per poi regalarvi fiori più grandi, belli e rigogliosi.

Per potare l’ortensia utilizzate delle cesoie manuali, pulite e disinfettate, per raggiungere la parte più altra invece potete usare un troncarami e se desiderate dei fiori più grandi tagliateli fino in fondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.