Non avrai bisogno dei riscaldamenti questo inverno grazie a questo sistema geniale

C’è un modo davvero virtuoso ed intelligente di risparmiare sui riscaldamenti e per contenere i costi delle bollette. Possiamo attuarlo già adesso.

Una donna si riscalda in casa
Una donna si riscalda in casa (Foto Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

I riscaldamenti in inverno presenteranno una grossa controindicazione. E come è facile immaginare la cosa riguarda le bollette di luce e gas, visto che stiamo vivendo un momento di crisi energetica senza precedenti dall’immediato secondo Dopoguerra ad oggi. Se vorremo stare al caldo dovremo pagare tantissimo alla fine di ogni trimestre.

La situazione è ulteriormente peggiorata nel corso degli ultimi tre mesi del 2022. Al 31 dicembre rischiamo tutti quanti di avere delle cifre spaventose da pagare, con aumenti in media del 50-60% considerando sia la corrente elettrica che il gas. Se si effettua un paragone con tutto il 2021, ne vengono fuori dei numeri spaventosi.

Abbiamo pagato infatti +131% in media per la corrente elettrica e +95% per quanto riguarda il gas. Le stime sono diverse ed a volte discordanti, anche se concordano tutte su di un aspetto: i prezzi sono tutti aumentati a sproposito. E se vorremo continuare a fare uso dei riscaldamenti faremmo bene a non esagerare.

Riscaldamenti, come risparmiare in bolletta senza alcuna accensione

Un forno appena aperto
Un forno appena aperto (Foto Freepik)

Possiamo però ovviare a questa situazione di criticità attuando alcuni trucchetti che miglioreranno la qualità della nostra vita nel corso dell’inverno. E che ben collimeranno anche con la necessità di risparmiare sui consumi. Infatti può essere una ottima idea riscaldare gli ambienti sfruttando “la scia” di diversi elettrodomestici che abbiamo appena utilizzato.

Infatti gli stessi hanno come conseguenza di ogni uso il fatto di generare del calore interno. La cosa avviene sia durante che dopo l’impiego di diversi strumenti e macchine che abbiamo installato comunemente a casa. Pensate ad esempio al forno: dopo avere cotto o scaldato dei cibi, possiamo tenere lo sportello aperto per fare si che l’aria calda si propaghi in tutta la cucina, tenuta debitamente chiusa.

In ciò aiuterà anche avvalersi di guarnizioni isolanti, che riescono a tenere ben schermati gli ambienti interni dal freddo, creando così una importante differenza di temperatura. Altre idee? Anche la lavastoviglie scalda, teniamo quindi aperto il suo sportello dopo ogni uso.

Forno, asciugacapelli e molto altro: il modo intelligente di risparmiare

Una donna si asciuga i capelli in bagno
Una donna si asciuga i capelli in bagno (Foto Freepik)

Anche se in questi casi bisogna fare attenzione anche alla umidità ed al vapore prodotti in contemporanea. Se gli elettrodomestici sono posti in prossimità di mobili o di altri suppellettili, l’essere investiti direttamente dal getto di aria calda potrebbe danneggiare quest’ultimi dopo un certo periodo di tempo.

Non ci saranno controindicazioni invece nell’usare un asciugacapelli. Che anzi, potrebbe essere ottimo per scaldare una stanza diversa dal bagno. Siamo soliti avvalerci del phon proprio in bagno. Ma se casa nostra in quel momento è fredda, andiamo in una stanza ben specifica per asciugarci i capelli e così avremo due piccioni con una fava. Infine, facciamo attenzione a tenere gli sfoghi di aria di alcuni dispositivi elettronici come ad esempio computer e console rivolti non verso il muro ma verso il centro della stanza.

Così scalderemo sempre l’ambiente interno ed inoltre preserveremo quello stesso dispositivo. Infatti quando l’aria calda interna non viene espulsa in maniera corretta ma finisce anche con il convogliare tutto in uno stesso posto, potrebbe sorgere una situazione tale da causare guasti al dispositivo stesso. Questo avviene quando il calore interno non viene dissipato in modo corretto e resta concentrato nella macchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.