Finferli: come pulirli in 2 minuti e senza fatica, non crederai ai tuoi occhi

Tra i funghi più conosciuti e apprezzati, i finferli si possono trovare nei boschi fino al mese di ottobre e se anche tu ne vai pazzo e hai deciso di portarli in tavola, vediamo insieme come fare per pulirli.

funghi
Finferli (Pexels)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Andare a funghi o a castagne è una delle attività più divertenti dell’autunno. E se dalla tua ultima uscita nei boschi sei tornato con un bottino colmo di finferli, allora non ti resta che assaporarli in tavola.

Non sei però del tutto sicuro di sapere come fare per pulirli? Niente paura! Ecco qui una breve guida su come pulire queste prelibatezze.

I finferli puoi pulirli in modo rapido se adotti questi metodi

pulire funghi
Pulire i funghi finferli (Pinterest – ilclubdellericette.it)

Davvero squisiti, i finferli possono essere utilizzati in cucina in diversi modi e per molteplici ricette. Ma il loro meglio lo danno una volta cotti, perché solo in questo caso emanano un aroma davvero unico. Prima però di arrivare alla cottura e al loro consumo, c’è un problema da superare che consiste nella loro pulizia, non proprio semplice.

La terra infatti tende ad annidarsi all’interno del fungo e non sempre è facile da togliere. Un altro ostacolo per la pulizia riguarda il cappello del finferlo, molto fragile al tocco. Come fare dunque per pulire al meglio questi funghi evitando di danneggiarli?

Comincia rimuovendo la parte finale del gambo, che poi è quella ricoperta di terra. Immergi poi i funghi in acqua fresca oppure sciacquali sotto l’acqua corrente. Infine, rimuovi i residui rimasti con un coltellino, concentrandosi soprattutto sulla zona sotto il cappello. Questo è il procedimento tradizionale che però è davvero lungo e necessita pazienza e dedizione. Se però tu hai questi ultimi due requisiti ma ti manca il tempo, ci sono due soluzioni che fanno al caso tuo.

Il primo prevede la pulizia dei finferli sotto l’acqua corrente prima di essere inseriti in una padella alta piena di acqua fredda. A questo punto metti la padella sul fuoco e non appena l’acqua comincia a bollire togli i funghi utilizzando un mestolo forato. Vedrai che a questo punto la terra sarà rimasta sul fondo e i tuoi funghi saranno puliti in tempi record!

Un secondo metodo consiste nell’unire e mescolare un pugno di farina a una ciotola colma d’acqua, versare poi i funghi e mescolare tutto con le mani. Successivamente procurati un mestolo forato e togli i finferli: vedrai che saranno puliti! Se però vi è rimasto attaccato qualche residuo di farina non ti preoccupare, perché la sua presenza renderà ragù e salse davvero cremosi!

Ora che sai come fare per pulire i tuoi funghi preferiti senza perdere mezza giornata, metti le mani in pasta e procurati gli ingredienti che ti ho menzionato. Pulire i funghi diventerà un gioco da ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.