Guarda le tue gambe, se noti questo segno dovresti subito rivolgerti ad un medico

Se sulle tue gambe è comparso un segno strano a cui non sai dare spiegazione, la cosa migliore da fare è consultare un medico perché potresti avere questo problema.

consultare medico
Donna che consulta un medico (Pexels)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Le nostre gambe, come tutto il resto del corpo, devono godere di buona salute per svolgere le loro funzioni vitali. Ecco perché è necessario intervenire qualora si dovessero presentare dei problemi. Questi possono essere diversi e avere a che fare con i muscoli, la pelle, i nervi o i vasi sanguigni.

Tra quelli che interessano la pelle rientra una condizione nota come “gambe di fragola”, proprio per il fatto che il loro aspetto ricorda la buccia e i semi del frutto analogo. E se tale segno si è verificato anche sulle tue gambe perché dovresti subito rivolgerti a un medico? Scopriamolo insieme.

Fai attenzione a questo segno sulle gambe: meglio consultare un medico

gambe di fragola
Segno gambe di fragola (Pinterest – tumblr.com)

Se non stiamo attenti a sufficienza durante la cura di noi stessi il nostro corpo potrebbe farcelo notare. Ad esempio, se sulle gambe cominciano a comparire dei piccoli punti rossi o neri allora vuol dire che siamo di fronte a un’eruzione cutanea chiamata “gambe di fragola” a causa del suo rimando al noto frutto. Ma quando insorge tale problema?

Le motivazioni possono essere diverse:

  1. depilazione errata, specialmente se fatta con un rasoio vecchio o non pulito: possono comparire di conseguenza peli incarniti o follicolite;
  2. la follicolite, che si verifica quando il follicolo pilifero si infetta o si infiamma. Tale risultato deriva da una rasatura messa in atto con ceretta, lametta o altri metodi che lasciano il follicolo pilifero aperto e dunque esposto all’aria oppure quando la pelle entra in contatto con funghi, lievito e batteri;
  3. pelle secca: non fa scurire i pori però può irritarsi durante la depilazione e quindi provocare le gambe di fragola;
  4. cheratosi pilare: si caratterizza per delle piccole protuberanze dure e ruvide al tatto, pruriginose e secche. I dossi causati da tale condizione sono piccoli accumuli di cellule della pelle morta e di cheratina proteica;
  5. pori ostruiti: ciò avviene se si deposita la pelle morta, i batteri o lo sporco che si mischiano agli oli della pelle che diventano neri quando si ossidano una volta esposti all’aria.

Cerca di individuare dunque la possibile causa tra queste perché i trattamenti possono essere diversi. Potresti infatti risolvere il problema in autonomia oppure doverti rivolgere a un medico, soprattutto se hai i peli spessi. La cosa migliore da fare è però sempre la prevenzione. Dunque raditi con cura e in modo corretto utilizzando la lametta con una crema idratante o con la spuma. Meglio però usare un epilatore elettrico dato che è in grado di rimuovere i peli dalla radice.

Inoltre, fai attenzione a esfoliare la pelle con regolarità. In questo modo eliminerai le cellule morte, preverrai la follicolite, i peli incarniti e l’acne. Ora che sai come puoi fare per intervenire in caso di “gambe di fragola”, non perdere tempo e scegli il rimedio giusto per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.