Mozzarella di bufala: come si riconosce quella autentica? 6 trucchi che fanno al caso tuo

Se amate la mozzarella di bufala e la acquistate spesso dovete assolutamente conoscere questi sei trucchi infallibili per riconoscere se è autentica.

Mozzarella di Bufala come riconoscerla
Mozzarelle di Bufala (Screenshot da Facebook)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI SONO:

Chi non ama la mozzarella di bufala campana? Con il suo incredibile e delicato sapore fa leccare i baffi praticamente a tutti, naturalmente quando è di ottima qualità.

Si tratta di un fresco formaggio a pasta filata che per tradizione viene prodotto nelle provincie di Salerno e Caserta, la sua produzione però si svolge anche in alcune località napoletane e non solo. Viene prodotto solo con latte fresco intero di bufala, per una maggiore qualità del prodotto gli animali devono essere allevati all’aperto.

Rispetto ad altri formaggi la mozzarella di bufala si digerisce con molta facilità ed ha un contenuto ridotto di zuccheri, lattosio e colesterolo. Voi sapete come riconoscere quella autentica per evitare di acquistare un prodotto che in realtà non è quello che credete? Nei successivi paragrafi vi sveliamo 6 trucchi che vi permetteranno di capire se state acquistando un prodotto originale oppure no.

Ecco 6 trucchi per riconoscere un’autentica mozzarella di bufala

Trucchi per riconoscere Mozzarella di Bufala
Mozzarelle di Bufala (Screenshot da Facebook)

Capire se una mozzarella di bufala è davvero autentica non è affatto difficile se sapete come farlo, con questi infallibili trucchi mangerete solo un prodotto di alta qualità.

Innanzitutto, la prima cosa che dovete guardare è il marchio, questo deve essere DOP. A rilasciarlo è la Comunità Europea, lo riconoscete perché è tondo e di colore giallo e deve essere apposto su ogni confezione insieme al marchio del consorzio. Osservate anche il colore, per essere autentica la mozzarella deve essere bianco perla e mai tendente al giallo, questo perché il latte di bufala è privo di betacarotene.

Un altro trucchetto è legato al profumo, quella della mozzarella di bufala campana è muschiato. Si tratta di un aroma tipico del latte di bufala, questo infatti somiglia al muschio, in modo però più delicato e lieve. Importantissima è anche la consistenza, questa è tenace ed elastica durante le prima ore che seguono la produzione e tende a diventare fondente e morbida man mano che i giorni passano. Il sapore però non subisce alterazioni, soprattutto se prima di mangiarla viene lasciata fuori frigo per essere a temperatura ambiente. In molti consigliano di immergerla per qualche minuto in acqua calda con tutto il suo siero.

Per quanto riguarda invece il sapore, questo fa avvertite una sensazione di acidità leggera e gradevole che ricorda quella dello yogurt. Masticando la mozzarella dovrete poi sentire sul finale una sensazione grassa, simile a quella della panna. Un altro trucco riguarda poi il prezzo, questo non deve mai essere inferiore ai nove euro altrimenti la mozzarella di bufala non è autentica. Il motivo? Il latte di bufala rispetto a quello di mucca costa circa il triplo, proprio per questo motivo il prezzo è maggiore rispetto ad una mozzarella di latte vaccino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.