Richiamo alimentare: formaggio ritirato per rischio microbiologico

Il sito ufficiale del Ministero della Salute ha pubblicato un richiamo alimentare con protagonista il formaggio, il rischio è di natura microbiologica.

Formaggio ritirato
Formaggio ritirato (Unsplash)

Il sito ufficiale del Ministero della Salute ha pubblicato un richiamo alimentare riguardante il rischio microbiologico all’interno di un formaggio. Ad essere contaminato è ancora una volta un formaggio che si trova presso i supermercati Eurospin. Di seguito tutti i dettagli relativi al richiamo alimentare.

Richiamo alimentare: rischio microbiologico per formaggio Eurospin

scheda richiamo formaggio
Scheda richiamo alimentare (Screen Ministero della Salute)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Il richiamo è stato pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della Salute in data 18 ottobre 2022 e riguarda l’alimento Fontina DOP di Pascoli Italiani, commercializzato da Eurospin Iyalia SpA. Il formaggio è prodotto presso la Cooperativa Produttori Latte e Fontina soc. coop. a.r.l. avente codice identificativo IT 02 2 CE e situata in Località La Croix-Noire – Rue Croix-Noire, 19 – 11020 Saint Christophe (Aosta).

Il lotto di produzione dove è stata riscontrata la contaminazione è il numero C252105286, con peso 250 grammi e riportata data di scadenza a 11/11/2022. Il motivo del richiamo alimentare è la possibile presenza di Escherichia Coli produttori di shiga tossina (STEC). Tra le avvertenza inserite nella scheda del prodotto, si avvertono i consumatori si non consumare assolutamente il formaggio e di riportarlo presso il punto vendita per rimborso o sostituzione.

Il batterio Escherichia coli, abbreviato solitamente in E. coli, vive normalmente nell’intestino di persone e animali sani. La maggior parte dei tipi di E. coli è innocua o causa una diarrea relativamente breve. Ma alcuni ceppi, possono causare forti crampi allo stomaco, diarrea sanguinolenta e vomito. Si può essere esposti all’E. coli attraverso l’acqua o gli alimenti contaminati. I segni e i sintomi dell’infezione da E. coli iniziano solitamente tre o quattro giorni dopo l’esposizione al batterio e sono:

  • Diarrea: che può variare da lieve e acquosa a grave e sanguinolenta.
  • Crampi: dolore o tensione allo stomaco
  • Nausea e vomito.

Contattare il medico se la diarrea è persistente, grave o sanguinolenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.