Sintomi di un infarto: conoscerli per intervenire il prima possibile

Nei Paesi occidentali l’infarto è la principale causa di morte e questo la dice lunga sull’importanza dell’attacco cardiaco, che può essere preceduto da alcuni sintomi che è necessario riconoscere per capire come intervenire. Vediamoli insieme.

attacco infarto
Uomo che ha un infarto del miocardio

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

L’infarto del miocardio (o più comunemente “attacco di cuore”) avviene quando il flusso di sangue diretto al muscolo cardiaco si blocca improvvisamente.

Una condizione che, se non risolta in tempi rapidi, può portare alla perdita di ossigeno nel soggetto e quindi alla morte.
E poiché questo fenomeno di solito viene preannunciato da alcuni sintomi, è di fondamentale importanza riconoscerli per intervenire prima che sia troppo tardi. Ecco dunque l’elenco completo.

Quali sono i 6 sintomi prima di un infarto?

infarto improvviso
Ragazzo che ha un infarto (Canva)

Come abbiamo detto, l’infarto è purtroppo diventato un fenomeno fin troppo comune, tanto da causare la morte di molti uomini e donne. Se i primi rischiano maggiormente a partire dai 45 anni in su, le donne hanno un margine di 10 anni perché tale condizione si comincia a manifestare a partire dai 55 anni in su. Dunque il rischio negli uomini è maggiore, anche se nelle donne aumenta dopo la menopausa.

La discriminante ha a che fare con il grasso che nel corso degli anni si accumula lungo le pareti interne delle arterie coronariche e che di conseguenza porta alla creazione di una placca aterosclerotica, che con il tempo può rompersi fino a causare un grumo di sangue che si forma sulla superficie della placca e che aumentando di volume può finire per bloccare il sangue ricco di ossigeno verso il muscolo cardiaco.

Questa condizione può essere però preceduta dai seguenti sintomi: fiato corto, senso di pressione al torace o dolore, vomito, nausea, aumento della sudorazione, vertigini, stordimento e disagio nella parte superiore del corpo. Nelle donne la nausea, il vomito, la perdita di respiro e il dolore alla mascella o alla schiena si verificano con maggiore frequenza.

Dunque, ora che sai quali sono i sintomi che precedono un infarto. Se tu stesso dovessi avvertirli o una persona che si trova vicino a te, ciò che devi fare è chiamare il numero dedicato alle emergenze entro 5 minuti dall’inizio dei sintomi, raggiungere l’ospedale tramite l’ambulanza e nel frattempo prendere una pillola di nitroglicerina, qualora il medico l’avesse prescritta. Invece, qualora i sintomi dovessero scomparire in meno di 5 minuti, chiama comunque il medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.