Il caffè aiuta davvero a bruciare i grassi? Scopriamo insieme qual è la verità

Connubio tra caffè e sport: il caffè aiuta a bruciare grassi ed è un ottimo alleato delle dieta, ma quali sono i suoi effetti positivi e negativi?

effetti caffeina corpo
Tazza di caffè al mattino (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il caffè è una delle bevande più popolari del mondo ed è costituito dalla caffeina, una sostanza stimolante presente in natura nei chicchi di caffè, nelle foglie di tè, nel cioccolato, nel cacao e in altre piante. Esistono ben 63 specie di piante contenenti caffeina. Gli effetti della caffeina possono essere sia positivi che negativi. Scopriamoli.

Tra i benefici della caffeina, citandone solo alcuni, ci sono:

  • Effetto anoressizzante: bere una sostanza contenente caffeina quando si ha fame, fa sì che questa venga attenuata. Infatti, l’attivazione del sistema simpatico assopisce momentaneamente i centri ipotalamici della fame
  • Stimolazione del sistema cardiovascolare: bere una sostanza a base di caffeina tende a far salire l’adrenalina e, di conseguenza, aumentare i battiti cardiaci.
  • Stimolazione del sistema nervoso: l’adrenalina o noradrenalina sono due importanti neurotrasmettitori che eccitano il nostro sistema nervoso centrale. Bere una sostanza a base di caffeina favorisce la diminuzione della fatica e l’aumento dei riflessi.

Gli effetti della caffeina e del caffè: aiutano a bruciare grassi?

caffè effetti dieta
Caffè ed effetti sul corpo (Canva)

È importante porre attenzione alle quantità di sostanze a base di caffeina, in particolare il caffè, consumate. Secondo recenti studi, fino a quattro tazzine di caffè al giorno non comporterebbero rischi. Anche l’ora del consumo di caffeina va tenuta sotto controllo. Secondo alcuni studio, l’ora ideale per assumere bevande contenenti caffeina è tra le 9.30 e le 11.30, quando i livelli di cortisolo, ovvero l’ormone che ci tiene svegli, cominciano a calare.

Prima di quest’orario, quando a causa della luce del giorno il cortisolo è ai massimi livelli, la caffeina non avrebbe alcun effetto sul nostro organismo e questo ci indurrebbe a berne di più. Tra gli effetti collaterali della caffeina, i principali sono:

  • Insonnia: in particolare nella seconda metà della giornata, nei soggetti più sensibili, la caffeina può causare nervosismo e insonnia
  • Tachicardia: l’effetto sul sistema cardiaco potrebbe essere eccessivo e causare tachicardia o aritmie
  • Disidratazione: la caffeina può diminuire l’assorbimento del sodio portando all’aumento del volume delle urine.
  • Bruciori di stomaco: la caffeina stimola la produzione di succhi gastrici, quindi è da evitare in soggetti con gastriti.

La caffeina, se aggiunta nel modo corretto, ha un’azione positiva sulle performance degli atleti. Dosi moderate (200-400 mg) ingerite prima delle competizioni, aiutano a migliorare la concentrazione e la resistenza. La caffeina riduce inoltre la percezione dello sforzo e aumenta la capacità del corpo di bruciare acidi grassi, conservando i carboidrati immagazzinati nei muscoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.