Quando usi questa App i tuoi dati vengono registrati: come fare per evitarlo

Le tante app che abbiamo a disposizione non sempre sono un vantaggio; questa, ad esempio, fa in modo che i tuoi dati vengano registrati. Ecco cosa devi fare per evitare che ciò accada.

hacker
Hacker (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Le app ormai sono diventate fondamentali per la vita di ogni giorno, poiché ci aiutano a risolvere molte incombenze in poco tempo, oltre a facilitarci di gran lunga la vita.

Ma non abbiamo mai pensato che dietro a tutti questi vantaggi ci potrebbe essere un tornaconto? D’altronde tutto ha un prezzo, anche quando non ce l’ha. Ecco perché devi stare attento a questa applicazione che può fare in modo che i tuoi dati vengano registrati. Come? Scopriamolo insieme e cerchiamo di capire come risolvere il problema.

Quando uso un’app i miei dati vengono registrati? In questo caso sì, ma puoi rimediare

rubare dati
Hacker che ruba i dati (Canva)

In grado di aiutarci a rimanere in forma, ma anche a organizzare i nostri impegni o a gestire più facilmente le utenze, ci sono app che fanno questo e molto di più. Ormai ce ne sono proprio per tutti i gusti e pensate per qualsiasi esigenza. Attenzione però, perché non tutte le app sono prive di rischi. Ce ne sono alcune che possono infatti utilizzare i dati a proprio piacimento e Google è una fra queste.

Forse non lo sai, ma ogni volta che utilizzi l’assistente vocale, Google regista in automatico la tua voce, che poi può riutilizzare a suo piacimento. Terribile no? Ma fortunatamente esiste un modo per evitarlo. Apri l’applicazione e clicca sul pulsante in alto a destra, dopo di che clicca su “I tuoi dati in ricerca”. Scrolla fino in fondo e clicca su “Registrazione audio” e poi elimina la spunta su “Attività vocale ed audio”. Infine, clicca su “Disattiva il salvataggio”. Così facendo Google non registrerà né salverà più la tua voce quando utilizzi l’assistente vocale.

Ora che sai quale minaccia si cela dietro all’applicazione di Google, fanne un uso consapevole, così come tutte le altre applicazioni, anche quelle più famose. Ad esempio, sapevi che Whatsapp potrebbe rovinarti il telefono? D’altronde non tutto è oro ciò che luccica, e se ci tieni alla tua privacy e alla tutela dei tuoi dati, intervieni subito prima che vengano utilizzati senza il tuo consenso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.