Avere un figlio in tarda età è possibile: cosa significa congelare gli ovuli e quanto costa

Avere un figlio in tarda età è possibile: cosa significa congelare gli ovuli e quanto costa. Un cambiamento radicale per la maternità?

Ovuli provetta come fare
Ovuli in provetta (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI->

Congelare gli ovuli: è una pratica della medicina odierna di cui si parla, purtroppo, ancora poco. Questo senso di estraneità in realtà rimane ancora connesso solo al nostro paese, mentre altrove la pratica è abbastanza diffusa. Questa consentirebbe alle donne di liberarsi dalla pressione del loro orologio biologico e poter disporre liberamente del loro senso di maternità, senza più le ansie correlate allo scorrere del tempo e al compiersi dell’età.

Congelare gli ovuli: come si fa e quanto costa

Maternità come fare
Immagine di maternità (Canva)

Da sempre il corpo della donna è un campo di battaglia culturalmente definito, di cui si fanno narrazioni in larga parte decise degli uomini. Uno dei grandi miti che da sempre le donne subiscono, e che forse non saranno più destinate a subire in futuro è quello del famigerato orologio biologico. Un peso e una pressione non indifferenti:  da sempre infatti, alle donne viene detto d’esser madri per essere complete e di esserlo entro un certo tempo. Questo toglie il libero arbitrio al soggetto donna di poter disporre come meglio crede della sua vita: al contrario, invece, sembra che debba avere la meglio un certo peso sociale.

Ad oggi viene offerta una possibilità per coloro che vogliono rimandare la maternità ( o la paternità): si tratta del congelamento degli ovuli o degli spermatozoi. Tale processo, ovviamente delicatissimo, dev’essere svolto presso cliniche specializzati. In particolar modo la pratica è individuata come social frezing ed è una tecnica di crioconservazione. Può risultare utile anche quando ci si deve sottoporre a trattamenti medici che potrebbero inficiare la feritilità, come ad esempio la chemioterapia. In ogni caso, sebbene il numero delle richieste in Italia è di molto inferiore a quello degli altri paesi, le donne sembrerebbero chiedere ciò soprattutto per la mancanza di un partner idoneo.

Il processo, che costa attorno ai duemila e cinquecento euro, inizia tramite una stimolazione farmacologica per la produzione di follicoli maturi. Seguono delle ecografie prima dell’ovulazione: si procede poi al prelievo. L’operazione dura circa un quarto d’ora. Il liquido follicolare viene selezionato, congelato in maniera ultrarapida e congelato. Dopo i trentacinque anni si consideri che la riserva ovarica è più bassa, e se dunque si vuole seguire questa strada, è consigliabile farlo prima dello scoccare di quell’età.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.