Getti ancora via le bustine di tè e tisane? Che sbaglio enorme, riutilizzale così

Se tè e tisane ti piacciono tanto ma finisci sempre per buttare le bustine perché non sai come usarle, da oggi riutilizzale con queste fantastiche idee per il riciclo.

bustina tè
Bustina da riciclare (Canva)

Abitanti di un pianeta che sta soffrendo sempre più, siamo chiamati da un senso di responsabilità per noi stessi e le generazioni che verranno nel voler salvaguardare la nostra casa. E per farlo non serve molto.

Anche un piccolo gesto quotidiano come il riciclo di ciò che consumiamo quotidianamente potrebbe fare la differenza. E se sei un accanito bevitore di e tisane, le bustine riutilizzale così.

Bustine di tè usate sparse per casa? Riutilizzale in questo modo

riciclo bustine
Simbolo del riciclo racchiuso tra due mani (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI ?:

Vi abbiamo mostrato molte volte quanti miracoli si possono compiere e quante idee si possono realizzare con il riciclo creativo, e con le bustine di tè e tisane non si fanno eccezioni. Immediatamente gettate dopo il consumo dell’infuso, in realtà queste bustine contengono dei filtri magici in grado di trasformarsi in qualunque cosa tu voglia. Potrebbe essere l’incipit di un libro fantastico ma a dire il vero non ci andiamo molto lontano, perché le possibilità che i filtri offrono sono innumerevoli in fase di riciclo. Ad esempio, lo sapevi che le bustine possono diventare un rimedio naturale per la cura della pelle, della casa e dell’orto? Ma non si limitano solo a questo, perché possono essere usate in tanti altri modi.

Il primo è il più semplice ed è anche quello che più si avvicina alla loro natura. Dai filtri degli infusi si possono preparare altri filtri unendone più insieme. Ne bastano anche solo due per ottenerne uno il cui sapore ricordi la bustina che abbiamo utilizzato. Passando poi ai rimedio per la pelle, le bustine di camomilla possono essere riutilizzate per trattare escoriazioni, grazie all’enorme proprietà della camomilla che è in grado di rilasciare sostanze lenitive. Per questo vanno bene anche per trattare eventuali scottature, sia provocate dal sole sia dai fornelli. Non devi fare altro che applicare il filtro umido sulla parte interessata e vedrai che proverai subito sollievo.

Anche per la cura dei piedi sono miracolose. Metti i filtri che hai usato in una bacinella con acqua tiepida e fai così un pediluvio rilassante. Se invece hai bevuto la tisana alla lavanda, il suo filtro ti permetterà di profumare qualsiasi spazio in casa tua. Basta che lasci asciugare le bustine ed ecco che diventeranno dei profumatori naturali. Se poi vuoi davvero sbizzarrirti, utilizza tre bustine per preparare un infuso di tè e poi aggiungici il rosmarino e 1 cucchiaio di salvia. Fai riposare per 6 ore e poi utilizzalo per lavare i capelli. In questo modo dirai addio a quelli bianchi!

Altra proprietà delle bustine di tè consiste nel fatto di riuscire a sgonfiare gli occhi stanchi oppure ridurre l’arrossamento conferendo sollievo. Appoggia dunque i filtri che hai utilizzato sopra le palpebre e lasciali in posa per 30 minuti. Risciacqua con acqua tiepida e noterai la differenza. Per quanto riguarda la pulizia della casa, invece, lo sapevi che con i filtri del tè puoi realizzare un composto per pulire pavimenti e vetri oltre a sgrassare i piatti? L’importante è che risciacqui sempre dopo averli utilizzati. Con le sole foglie del tè presenti nei filtri puoi invece pulire gli zerbini. Cospargi il tappeto con queste foglie, lasciale agire per 15 minuti e aspira tutto con l’aspirapolvere. Allo stesso modo puoi procedere con i tappeti. Ma in questo caso elimina le foglie con la spazzola.

Per l’orto, invece, questi filtri possono rimanere all’aperto per due settimane per poi essere utilizzati come fertilizzante per le piante, da mescolare nel terreno. Persino gli avanzi del tè rimasto possono assolvere questa funzione. Basta spargerli sulle piante ed ecco che queste godranno dei sali minerali che necessitano per crescere. Ora che sai tutti i modi attraverso cui puoi riutilizzare i filtri di tè e tisane, sono sicura che dalla prossima volta ci penserai prima di gettarli nel cestino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.