Ti basterà un’occhiata per scegliere i mandarini 🍊 più buoni di tutti: 5 trucchi da non perdere

Come scegliere i mandarini più buoni? I trucchetti da sapere sono 5 e non sono assolutamente da perdere. Ecco quali sono.

scegliere mandarini buoni
Mandarini (Canva)

Le temperature si stanno abbassando e quindi significa che l’inverno è ormai alle porte. Ciò comporta che è arrivato il momento di aumentare l’apporto di vitamina C per aiutare le difese immunitarie e combattere il raffreddore invernale. Farlo è semplicissimo numerosi frutti contengono questa vitamina essenziale, ma uno in particolare è molto amato in questa stagione: il mandarino.

I mandarini sono il frutto invernale perfetto, è ricco di vitamine, minerali e nutrienti, inoltre è gustoso e ipocalorico. Sono perfetti per gli spuntini sia per gli adulti che per i più piccoli. Non solo per merenda, in cucina è usato per preparare deliziosi piatti come ad esempio l’anatra al mandarino, oppure deliziosi dessert tutti da gustare. Il problema si pone quando bisogna scegliere questo frutto. Di seguito i 5 trucchetti da conoscere assolutamente.

I 5 trucchetti per scegliere i mandarini più buoni

come selezionare mandarini
Mandarini (Canva)

GLI ARTICOLO PIÙ LETTI DI OGGI:

I trucchetti per selezionare in modo accurato, in modo che i mandarini siano succosi, dolci e gustosi sono ben cinque. Dopo questi sarà impossibile sbagliare.

  1. Il colore: per scegliere i mandarini, bisogna guardare attentamente il colore. Difatti l’arancione deve apparire bello brillante ed essere priva di macchie.
  2. Le foglie: quando si è al supermercato o dal fruttivendolo, selezionare i mandarini con ancora le foglie attaccate (devono essere ancora belle verdi), questo assicurerà che siano un prodotto fresco.
  3. Il peso: cosa da non sottovalutare, perché più pesanti sono e più ricchi di succo saranno, di conseguenza saranno anche più dolci.
  4. La buccia: anche quest’ultima è importante per capire se i mandarini sono ottimi. Quella che fa capire che il frutto è maturo al punto giusto è la buccia che si presenta morbida e delicata. Al contrario, quella dura e difficile da togliere, vuol dire che i mandarini sono ancora immaturi.
  5. Il profumo: come per qualsiasi alimento, il profumo è essenziale e se i mandarini emanano un’aroma intenso e buono significa che sono dolci e maturi, pronti per essere gustati. Altrimenti meglio lasciarli lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.