Getti ancora via le bucce delle patate 🥔? Usale così e risolverai un grosso problema in casa

Possiamo fare un mucchio di cose con le bucce delle patate, per cui non buttiamole mai via ma ricicliamole in questi fantastici modi.

Delle patate pelate
Delle patate pelate (Foto Canva)

Le bucce di patate sono un qualcosa che possiamo riutilizzare in diversi modi. Eppure la maggior parte di noi le getta via dopo avere pelato quello che è uno dei prodotti della terra più buoni e versatili che ci siano. Infatti le patate sono apprezzate da tutti e possono essere cucinate in mille e più modi.

Per primi piatti, secondi, contorni e tanto altro, le patate tornano utili in tante maniere. E fanno da ingrediente universale, non solo per la bontà che le caratterizza ma anche per il fatto di costare molto poco e di essere reperibili praticamente ovunque. Ed anche le bucce di patate non sono da meno.

Infatti le stesse bucce di patate possono diventare a loro volta un nuovo ingrediente grazie al quale cucinare dell’altro da gustare. Gettarle via sarebbe uno spreco. Inoltre ci sono anche diversi altri usi di destinazione alle quali possiamo indirizzarle.

Bucce di patate, i benefici: si possono mangiare, fanno da concime e molto altro

Patate pelate
Patate pelate (Foto Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Per esempio le possiamo friggere o cuocere al forno, come faremmo con qualsiasi altra pietanza. Vedrete che bontà. Mentre al di fuori dell’ambito culinario potremo sfruttare le bucce come nutrimento per le nostre piante. Esattamente come faremmo con le bucce di banana, che sono ricche di potassio, quelle di patate invece forniranno selenio, lo stesso potassio e poi fibre, vitamina C, vitamina B6 ed altri sali minerali vari.

Il consiglio è quello di farle essiccare e di sminuzzarle, per poi impiegarle come fertilizzante per le piante. Oppure possiamo applicare le bucce in ambito estetico lasciandole in congelatore per una quindicina di minuti ed apporle sotto agli occhi per una mezzoretta. Questo è un ottimo ritrovato contro le borse. 

E se stiamo lottando contro l’imbianchimento dei capelli, possiamo procedere in questo modo. Ovvero, bolliamo le bucce a fiamma bassa in un pentolino con dell’acqua. Una volta pronto tutto, filtriamo il liquido e sciacquiamo i nostri capelli dopo un consueto shampoo. Questo servirà a scurire la nostra chioma.

Ed ancora, possiamo ricavare uno sgrassatore sempre da dell’acqua bollita con dei rimasugli di patate filtrata. È un rimedio ottimo contro l’unto. E va bene anche per pulire posate e stoviglie varie. Provate e rimarrete sorpresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.