È stagione di pidocchi: 3 modi per eliminarli in maniera naturale ed efficace

I consigli su come debellare la presenza di pidocchi, che possono colpire in diverse circostanze, specialmente i più piccoli.

Controllo in corso su di una bambina
Controllo in corso su di una bambina (Foto Canva)

Pidocchi, ancora oggi riescono a dare il tormento ad alcuni. Decenni fa rappresentavano una piaga da debellare all’istante, specialmente nelle scuole tra i più piccoli. Saltuariamente avveniva un controllo medico in classe, con un dottore che esaminava i bambini per cercare eventuali casi e prendere le giuste contromisure.

Di pidocchi ce ne sono diversi tipi. Noi siamo soliti fare riferimento quasi sempre a quelli che infestano i capelli, ma possiamo trovarne anche nelle parti intime del corpo, così come in altre zone dello stesso. E persino sui vestiti. Basta pochissimo per dare vita ad un contagio. Il modo più veloce si ha con un individuo già colpito, oppure utilizzando degli oggetti che lo stesso ha utilizzato.

Ed i pidocchi possono colpire benissimo anche chi cura come si deve la propria igiene personale, proprio mediante il contagio. In genere un prurito incontrollato e continuo deve farci preoccupare. Così come la comparsa di arrossamenti e di rigonfiamenti, dati dall’azione del succhiare il sangue messa in atto da questi minuscoli insetti.

Pidocchi come eliminarli, fai così per debellarli subito

Disinfestazione in corso
Disinfestazione in corso (Foto Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Un elevato tasso di igiene comunque è di aiuto per ridurre il rischio di finire con l’essere infestati. E per eliminare tali sgraditi ospiti possiamo fare ricorso alla applicazione di prodotti specifici che un pediatra sarà in grado di indicarci. E che non avranno alcun effetto collaterale sui bambini.

I prodotti più efficaci sono appositi shampoo, lozioni e spray vari, di solito a base di estratto di piretro, che vanno semplicemente applicati sulla parte del corpo interessata e nel caso anche sui vestiti che si ritiene siano stati infestati. Altrimenti possiamo procedere in maniera più artigianale, con un impacco composto da olio di vinaccioli e da olio nepeta. Di quest’ultimo ne occorrerà una piccolissima dose.

Basterà applicare sui capelli e fare agire, per poi procedere con uno shampoo a distanza di una mezzora e pettinare come si deve. Mentre un terzo metodo consiste nella applicazione di semplice balsamo da passare sulla chioma. Bisogna poi pettinarli anche in questo caso, come si deve, dalla base fino alla punta per almeno un quarto d’ora. Meglio se indossando dei guanti in lattice. E così ogni presenza non gradita sparirà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.