Come moltiplicare velocemente qualsiasi pianta con il metodo del ‘bicchiere’

Moltiplicare velocemente una pianta è possibile, basta usare il metodo del “bicchiere”. Ecco in cosa consiste e perché è così efficace.

come moltiplicare le piante
Varietà di piante (Canva)

Quando si parla di attività che fanno bene alla salute, probabilmente si pensa alle passeggiate, alle escursioni o alla corsa. Ma c’è un altro passatempo molto amato che offre molti benefici con molte più soddisfazioni: il giardinaggio. Anche se non si ha il pollice più verde, ci sono molti benefici per la salute, sia fisici che mentali, che derivano da questo hobby. E il bonus è di certo la presenza di bellissime piante coltivate da sé.

Il giardinaggio comprende anche l’atto di moltiplicare le piante già presenti in casa e si può fare in diversi modi. Uno dei più classici avviene per talea, il quale risulta molto veloce con i metodo del “bicchiere”. Questa tecnica di moltiplicazione delle piante, vale nel caso dei Pothos, delle Monstera, ma comprende anche molte altre piante.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIKTOK

Come moltiplicare qualsiasi pianta per talea

moltiplicare per talea
Rinvasare (Canva)

LEGGI ANCHE >>> Come eliminare per sempre i funghi che crescono nel terriccio delle tue piante

Il passaggio fondamentale che prevede la moltiplicazione per talea è andare a tagliare appena al di sotto il nodo, dove molto probabilmente, come nel caso del Pothos e delle Monstera, ci sono già delle piccole radici avventizie, che poi si continueranno a crescere in acqua. Prendere quindi un bicchiere e immergerci la talea. Importantissimo è disinfettare le forbici prima di passare all’azione.

LEGGI ANCHE >>> Bisogna davvero sudare per dimagrire? Scopriamo cosa dice la scienza, forse non lo sai

La propagazione e il taleaggio può essere fatto tutto l’anno, tuttavia è consigliato farlo dalla primavera fino all’autunno perché le ore di luce sono maggiori, le temperature sono più alte sia in casa che all’esterno e l’apparato radicale delle talee crescerà con molta più velocità. Appena dopo due settimane saranno evidenti i risultati, ovvero le radici saranno incominciate a crescere. Quando accade, la pianta è pronta per essere trasferita in un vaso.

LEGGI ANCHE >>> Ictus ed infarto potrebbero essere provocati da questo aspetto che tutti noi sottovalutiamo

Alla base della telea, dove sono partite le nuove ramificazioni, si possono vedere due gemme, dalle quali nasceranno nuovi steli. Preparare un terriccio ben drenante e della perlite da mixare insieme. Poi prendere un vaso e procedere al rinvaso della pianta: centrare la talea con una mano, mentre con l’altra si inserisce il terriccio. Nel primo periodo il substrato deve essere sempre bello umido, senza però esagerare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.