Quando scrivere ti aiuta a vivere meglio: ecco cos’è la terapia della scrittura

Scrivere fa bene alla mente perché stimola la fantasia e ci permette di organizzare le idee, ma in alcuni casi può essere addirittura una cura, nota come terapia della scrittura. Vediamo insieme in che cosa consiste.

scrivere
Donna che scrive (Canva)

Con l’affermarsi del computer sono scomparse diverse attività, e tra queste vi è proprio quella della scrittura. Abituati un tempo a scrivere con penna e calamaio, quella della scrittura era un’arte. Si passavano ore e ore a scrivere o ricopiare testi, tant’è che prima dell’avvento della stampa gli amanuensi non facevano altro, ricopiando interi libri per professione!

Un’attività che richiede pazienza e dedizione, e forse non è un caso che attorno alla scrittura sia nata una vera e propria cura: la terapia della scrittura. Vediamo insieme di che cosa si tratta.

La terapia della scrittura: che cos’è e a cosa serve

scrivere diario
Scrivere un diario (Canva)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Stop allo stress e ritaglia un po’ di tempo per te grazie a questi piccoli, ma preziosissimi consigli

Scrivere è una delle principali attività che ci caratterizza come esseri umani. Non a caso, a scuola si impara prima di tutto a scrivere e a leggere, e continueremo a farlo per il resto della vita. Ma perché è così importante la scrittura? Scrivere non serve solo per annotare gli appunti universitari, fare la lista della spesa o ricordare gli impegni della settimana. Scrivere può essere un’attività molto più costruttiva perché in grado di aiutarci a indagare a fondo nel nostro animo, rivelando cose di noi stessi che nemmeno noi pensavamo di conoscere. In questo caso si può parlare di terapia della scrittura.

Segui i nostri video e le nostre storie su Instagram e TikTok

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Sfoghi sulla pelle: cosa sono e quando bisogna cominciare a preoccuparsi seriamente

Ti sei mai chiesto perché molto spesso gli psicologi consigliano ai propri pazienti di scrivere un diario per annotare le proprie sensazioni ed emozioni? La ragione è proprio questa: elaborare emozioni e riconoscerle, mettendosi in contatto con il proprio io interiore, che molto spesso dimentichiamo o non riusciamo a comprendere. Dunque, uno strumento utile per fare autoanalisi, oltre a comportare molteplici benefici. Ecco perché la scrittura fa bene alla salute, specialmente dei più giovani, che molto spesso fanno fatica a comprendere se stessi e i propri comportamenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> 3 regole da seguire se lavori in smart working: mai fare diversamente o ne pagherai le conseguenze

Dunque, se ti senti triste, confuso o non hai le idee ben chiare su ciò che provi, prendi carta e penna e riporta sopra i tuoi pensieri e sensazioni. Vedrai che in questo modo focalizzerai la tua attenzione su ciò che senti nel profondo e magari riuscirai a scoprire cose di te che nemmeno immaginavi. Scrivere fa magie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.