Se ti prude spesso la testa, potrebbe essere questa la causa: non è grave ma devi fare qualcosa

Quali sono i motivi scatenanti del perché ci prude spesso la testa. Alcuni motivi sono leggeri, altri decisamente meno. Qual è la condizione più diffusa.

Una ragazza con prurito tra i capelli
Una ragazza con prurito tra i capelli (Foto Canva)

Ti prude spesso la testa? Molte volte è normale, dato quello che c’è sotto: ovvero una folta presenza di follicoli innervati e di vasi sanguigni. Ed il prurito al capo è un fenomeno fisico che avviene più volte in un giorno, a chiunque, a prescindere dal genere di appartenenza e dalla età.

Ma se ti prude spesso la testa le cause potrebbero essere anche altre. Ci sono malattie ben specifiche che hanno tra i loro sintomi la sensazione di prurito alla testa. Alcune sono addirittura molto gravi, ma non ci concentreremo su quelle.

Bisogna ricordare come le sensazioni più comuni in cui ci prude spesso la testa sono in larghissima parte quelle di poco conto. Se però questa condizione inizia a mostrare dei segni di cronicità sarà bene richiedere un consulto specialistico in grado di affrontare più a fondo la situazione.

Prude spesso la testa? Le cause note

Donna con prurito in testa
Donna con prurito in testa (Foto Canva)

Le malattie note che scatenano questa sensazione sono in particolare le varie:

  • dermatosi infiammatorie;
  • dermatite seborroica;
  • psoriasi;
  • prurito senile;
  • secchezza cutanea;
  • dermatite atopica;
  • dermatite da contatto;
  • cuoio capelluto sensibile;
  • alopecia;
  • orticaria;
  • cicatrici;
  • punture di insetto;
  • lichen;
  • lupus eritematoso discoide;
  • follicoliti;
  • infezioni micotiche (da funghi), batteriche e virali;
  • scabbia;
  • pediculosi del capo (pidocchi);
  • larva migrans;
  • dermatite erpetiforme;
  • linfomi;
  • infiltrati leucemici della pelle;
  • insufficienza renale cronica;
  • malattia epatica colestatica (infiammazione del fegato a causa di colestasi);
  • linfoma di Hodgkins e non Hodgkin;
  • dermatomiosite;
  • prurito indotto da farmaci;
  • arterite del cuoio capelluto;
  • diabete mellito;
  • nevralgia post-erpetica;
  • emicrania;
  • nevralgia facciale atipica;
  • disestesia del cuoio capelluto;
  • lesioni cerebrali e del midollo spinale;
  • sindrome di Wallenberg;
  • tumori cerebrali;
  • Disturbi ossessivo compulsivi (DOC);
  • disturbi d’ansia e depressione;
  • disturbi somatoformi e dissociativi;
  • allucinazioni tattili;
  • parassitosi delirante;
  • schizofrenia;

Bisogna ricordare come le sensazioni più comuni in cui ci prude spesso la testa sono in larghissima parte quelle di poco conto. Se però questa condizione inizia a mostrare dei segni di cronicità sarà bene richiedere un consulto specialistico in grado di affrontare più a fondo la situazione.

La condizione più diffusa in grado di far scattare il prurito in testa è data dalla dermatite seborroica. Non è preoccupante ed è legata al manifestarsi di una infiammazione del cuoio capelluto della quale non si conoscono le cause. Con tutta probabilità si tratta di sovrapposizioni che coinvolgono le secrezioni sebacee ed il sistema immunitario che protegge il capo.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI -> Stop ? allo stress e ritaglia un po’ di tempo per te grazie a questi piccoli, ma preziosissimi consigli

Le dermatiti e non solo sono le cause più note

La cura consigliata richiede l’utilizzo di shampoo appositi, anche per ridurre la possibile presenza, con una dermatite seborroica in corso, di forfora e di piccole crosticine.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI -> 3 regole da seguire se lavori in smart working: mai fare diversamente o ne pagherai le conseguenze

Esiste anche un altro tipo di dermatite, che è quella da contatto e la cui origine è spesso di natura allergica. Magari proprio con uno shampoo, con un balsamo o con una tinta che ci creano una irritazione.

ANCHE QUESTO ARTICOLO POTREBBE PIACERTI -> Sfoghi sulla pelle: cosa sono e quando bisogna cominciare a preoccuparsi seriamente

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Altrimenti altre cause sostanzialmente di poco conto e che si possono risolvere facilmente sono date dai pidocchi e dalla tigna dei capelli (specialmente nei casi dei bambini) e dalla dermatite atopica (che provoca secchezza del cuoio capelluto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.