Pizza a dieta? Sì, ma solo come sgarro ogni tanto: non immagini quante calorie contiene

Durante una dieta, in tanti demonizzano la pizza perché contenente troppe calorie, ma ogni tanto uno sgarro è concesso.

apporto calorico pizza
Ragazze gustano una buona pizza (Cava)

Durante la dieta bisogna per forza demonizzare la pizza? Il piatto simbolo dell’Italia, uno dei più buoni al mondo, bisogna dimenticarlo? In realtà, come affermano gli esperti, ogni tanto uno sgarro non fa male, anzi. Certo, non bisogna mai esagerare, poiché la pizza contiene tante calorie. Quante, di preciso?

La pizza è un alimento molto calorico. Ovviamente, dipende anche dal tipo di pizza che si consuma, in base alla farcitura. Una pizza singola può arrivare anche a 800 calorie, non poco. Si tratta dunque di un apporto calorico importante, specialmente se una persona sta seguendo un ristretto regime alimentare.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIKTOK

Quante calorie ha una pizza e quanto incide sulla dieta

calorie pizza dieta dimagrante
Pizza tagliata a tranci (Canva)

Privarsi di cotanta bontà, però, non è un bene. Secondo i dietologi, infatti, uno sgarro ogni tanto è salutare, soprattutto a livello psicologico. Concedersi una piazza ogni tanto è un bel premio da gustarsi per gli sforzi che si stanno facendo durante la dieta dimagrante.

CONTENUTO CHE POTREBBE INTERESSARTI → Cos’è uno “smoothie”, perché ti serve per dimagrire e come farlo alla perfezione

La cosa migliore da fare sarebbe puntare su pizze meno caloriche, meglio se fatte direttamente in casa, dove si può tenere d’occhio la dose di impasto. Una pizza priva di mozzarella e di salumi può diminuire il suo importo calorico anche del 25%, parliamo di circa 150 calorie.

CONTENUTO CHE POTREBBE INTERESSARTI → Solo acqua, farina e un pizzico di sale per queste focaccine sudamericane dal sapore eccezionale

Ma ci sono anche pizze più salutari, come quelle fatte con impasto integrale, quelle povere di olio, oppure quelle composte da sole verdure. Secondo i nutrizionisti, una volta a settimana ci si può concedere lo sgarro, e meglio se a pranzo, in modo tale da avere il tempo di smaltire.

Nonostante l’elevato apporto calorico, la pizza non è un cibo elaborato. Meglio consumare una pizza semplice, come ad esempio una Marinara, piuttosto che una fetta di torta o una merendina industriale. Ovviamente, è fondamentale scegliere il tipo di pizza giusto, più adatto alla dieta.

CONTENUTO CHE POTREBBE INTERESSARTI → Come dimagrire dopo una gravidanza: poche mosse e tornerai più in forma che mai

Considerare l’apporto calorico come un demone da evitare è un errore che commettono in tanti. Un alimento è grasso non solo per via delle calorie, ma per via di una serie di fattori. Pizze semplici, come una Marinara o una Margherita, oppure le pizze bianche con le verdure cotte, sono cibi calorici ma non dannosi per la salute. Si tratta di alimenti genuini, composti da ingredienti freschi. Fanno bene al cuore e alla mente… ma solo una volta alla settimana!

Impostazioni privacy